Direttore: Aldo Varano    

CZ. Di Lello (Comm/ne Antimafia chiede al prefetto di vigilare sul voto

CZ. Di Lello (Comm/ne Antimafia chiede al prefetto di vigilare sul voto
Il segretario della Commissione parlamentare antimafia e capogruppo Psi alla
Camera Marco Di Lello ha incontrato stamani il prefetto di Catanzaro Raffaele
Cannizzaro per chiedere di tenere alta l'attenzione sul voto di domenica
prossima per le regionali in Calabria. Un incontro
definito da Di Lello "utile e cordiale e nel corso del quale il Prefetto ha
mostrato la massima attenzione". "In Commissione antimafia - ha spiegato Di
Lello al termine dell'incontro - non ci sembra che le prescrizioni del Codice
etico siano state accolte nella formazione delle liste, sia del centrodestra che
del centrosinistra. La mia presenza qui e' per tenere alta l'attenzione prima
durante e dopo il voto. La nostra campagna punta alla legalita' e contro
l'enorme zona grigia che come una cappa toglie il respiro alla Calabria per bene, che resta tanta parte. Mi auguro che i
cittadini ci aiutino a scegliere candidati che danno garanzie in questo senso. A
noi spetta vigilare e tenere i fari accesi sui rapporti tra politica e
'ndrangheta". Di Lello ha aggiunto che non ci sono segnalazioni specifiche di
infiltrazioni nel voto. "La formazione delle liste lasciava intravedere dei
rischi e ho la sensazione che si stiano concretizzando. Le elezioni comunali di
Catanzaro - ha detto riferendosi alle consultazioni del 2012 ripetute l'anno
successivo in 8 sezioni per irregolarita' - non sono un precedente
incoraggiante. Senza voler criminalizzare nessuno, occorre fare attenzione".
"Meno di un anno fa - ha concluso Di Lello - con la Commissione antimafia siamo
stati a Reggio Calabria ed ancora risuonano le
parole di grande allarme del procuratore Federico Cafiero De Raho. Il dovere
dell'Antimafia e' anche aiutare a prevenire e la mia visita qui oggi ha anche
questo senso".

Flash news