Direttore: Aldo Varano    

GALATI (Fi). Renzi non è riuscito a contenere il cieco rigore dei tedeschi

GALATI (Fi). Renzi non è riuscito a contenere il cieco rigore dei tedeschi

"Il semestre di presidenza italiana dell'Ue si chiude con l'auspicio che il sogno di una nuova Europa con meno vincoli e meno burocrazia diventi realta'. Un magro bilancio dunque, tante le aspettative ma rimane solo la speranza in una svolta che in questi sei mesi non e' avvenuta nonostante l'obiettivo fosse tra le priorita' del governo. Il giovane premier Renzi non e' riuscito a rottamare il cieco rigore sostenuto dai paesi del Nord capeggiati dalla Germania, e ora lo scenario di inizio anno con l'incertezza che deriva dal nuovo voto in Grecia, e' estremamente preoccupante e poco chiaro. Bruxelles rimane sorda alle grida che giungono da molti paesi e che sollecitano misure e investimenti concreti per la crescita: il piano Juncker si e' presto rivelato una scatola vuota, inutile per rilancio dell'economia". E' quanto osserva il parlamentare, Giuseppe Galati, segretario della Commissione Bilancio della Camera e vice coordinatore regionale della Calabria di FI. "Una situazione- aggiunge Galati- che evolve in negativo di fronte alla quale non e' possibile restare inerti. È sempre piu' urgente una proposta forte, liberale, di centrodestra che parta dalla riduzione della pressione fiscale su famiglie e imprese e dal taglio degli sprechi nella spesa pubblica per consentire l'aumento della produttivita', dei consumi e la creazione di nuovi posti di lavoro. Dobbiamo offrire al paese un'alternativa seria a politiche sbagliate che ci stanno portando alla deriva".

Flash news