Direttore: Aldo Varano    

Salute: 15% bambini sud sovrappeso, in Calabria campagna Moige

Salute: 15% bambini sud sovrappeso, in Calabria campagna Moige
Nel sud il 15,2% dei bambini di 8-9 anni sono obesi o sovrappeso contro l'8,2 del Nord ed il 9,3 del centro. I dati emergono dall'indagine ''L'obesita' infantile: un problema rilevante e di sanita' pubblica'' (2015), a cura dell'Osservatorio per la Salute del dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell'universita' ''Milano Bicocca'' che rileva come l'Italia e' uno dei Paesi europei piu' colpiti dal fenomeno dell'obesita' infantile: la prevalenza di sovrappeso in eta' pediatrica supera di circa 3 punti percentuali la media Europea. Per fronteggiare questo problema prosegue il tour calabrese di ''Mangia bene, cresci bene'', la campagna nazionale che punta a informare le famiglie sulle regole per mantenere corretti stili di vita a tavola e non solo. L'iniziativa e' promossa dal Moige (Movimento genitori) con il patrocinio scientifico di Sipps (Societa' italiana di pediatria preventiva e sociale) e di Amiot (Associazione medica italiana di omotossicologia) e in collaborazione con Guna Spa. Domani, con incontri nelle scuole di Amantea e Lago, si chiude il ciclo di incontri in provincia di Cosenza che proseguira' poi a Catanzaro con incontri in tre scuole elementari: ''Siano sud'', ''Fiume Neto'' e ''Centro Storico Maddalena''. I fattori che determinano l'obesita', oltre a quelli di natura genetica, e' scritto in una nota, ''sono principalmente legati al contesto socio-economico, familiare e agli stili di vita. Diverse indagini concordano nell'attribuire maggiore predisposizione a diventare obesi a soggetti che vivono in condizioni 'disagiate'. Il dato piu' preoccupante riguarda pero' l'impatto dei genitori sull'alimentazione dei minori. Solo il 44,7% di loro conosce le regole della sana alimentazione. I dati dell'indagine 'OKkio alla Salute' confermano una disinformazione diffusa da parte degli adulti in materia di dieta alimentare. Il 37% delle madri di figli in sovrappeso non ritiene 'eccessiva' la quantita' di cibo che i mangiano i bambini, mentre solo il 29% di esse afferma il contrario. Inoltre solo 4 mamme su 10 reputano insufficiente l'attivita' motoria svolta dal figlio. Sul versante delle abitudini alimentari e' altrettanto importante la percentuale di coloro che adottano comportamenti scorretti: 1 bambino su 10 salta la prima colazione, mentre 3 su 10 la fanno in maniera sbilanciata (troppi carboidrati o proteine); 2 bambini su 3 fanno una merenda abbondante a meta' mattina. I genitori dichiarano che 4 bambini su 10 consumano quotidianamente bevande zuccherate e/o gassate e il 22% non mangia tutti i giorni frutta e verdura''.

Flash news