Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. La risposta giusta è L. Calogero

REGGIO. La risposta giusta è L. Calogero

Lorenzo-Calogero   DANIELA SCUNCIA

- A Reggio non si fa mai niente.

A Reggio non c’è mai niente di nuovo.

A Reggio tutti fanno solo le stesse cose.

Quali tra queste affermazioni è quella vera?

Se hai scelto tutte e tre le affermazioni e abiti a Reggio e sei di Reggio non hai vinto nulla e, se fossi in te, non ne sarei neanche tanto orgoglioso.

La verità è che basta sollevare lo sguardo per vedere in città spazi e occasioni di incontro, arricchimento e scoperta. E se lo sguardo giovedì pomeriggio si fosse rivolto al Palazzo della Regione Calabria, avrebbe rintracciato la presentazione del libro di John Taylor An Orchid Shining In Your Hand, Selected Poems 1932-1960 (Chelsea Editions - New York 2015), prima traduzione in inglese (testo italiano a fronte) di una antologia di Lorenzo Calogero (nato a Melicuccà), una delle figure di rilievo della poesia italiana, la cui importanza viene paradossalmente valorizzata e riconosciuta da un americano. Un’opera interessante per le evidenti difficoltà che la traduzione in sé presenta, ma soprattutto per le problematiche sintattiche legate nello specifico alla poesia di Calogero, per le abili manipolazioni fonematiche a cui Taylor è ricorso per valorizzare i giochi allitterativi e le assonanze così caratteristici di questa poesia.

Di tutto questo ha parlato la Professoressa Neri, introdotta dalla prof. Pina de Felice (responsabile della sez. poesia Anassilaos), analizzando, attraverso la lettura di diverse poesie, resa dal gruppo dei Poeti del Lunedì dell’Anassilaos, la poetica di Calogero e accanto a quello che ancora è stato raccontato su questo libro, molto è stato aggiunto da Nino Cannatà regista/sceneggiatore (a breve a Parigi con uno spettacolo audiovisivo proprio su Calogero) che da anni promuove la figura di Lorenzo Calogero, e assieme ad alcuni amici ha anche messo in rete un sito a lui dedicato, con alcuni preziosi inediti, riferimento e guida certa nel mare oscuro in cui è sommerso questo poeta troppo poco conosciuto.

Un pomeriggio traboccante di poesia di altissimo valore di un autore calabrese ignorato con caparbietà e tradotto in inglese per coloro che forse riusciranno a rendere i dovuti onori a Lorenzo Calogero, poiché in quella grande sala del Palazzo della Regione i posti occupati erano solo una ventina...