Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. VOLONTARI VAGABONDI, l'utilità dello screenin gratuito oculistico: 600 utenti raggiunti

REGGIO. VOLONTARI VAGABONDI, l'utilità dello screenin gratuito oculistico: 600 utenti raggiunti
Riprendiamoci le strade,con la passione del volontariato che attraverso il sostegno di “Fondazione Con il Sud” rende possibile l’azione di emersione dei bisogni su 14 comuni dell’area della Città Metropolitana di Reggio Calabria. ”Volontari Vagabondi” inizia a dare i numeri, dopo 8 tappe del camper itinerante che  ha attraversato i territori di Roghudi,Sant’Ilario,Santo Stefano D’Aspromonte,Siderno,Rosarno,Roccella,Gioia Tauro e Bova marina.Uno screening oculistico che ha interessato la popolazione del luogo ,ma  ha anche coinvolto 3 istituti scolastici a Bova marina,Gioia Tauro e Rosarno e parzialmente a Roccella .Il progetto inizia a realizzare gli obiettivi di sensibilizzazione con 602 visite realizzate nei territori,con la media di 75 visite a tappa cadenzate tra le ore nove  e le ore tredici . “Non perdiamoci di Vista” ,la campagna di prevenzione delle malattie oculistiche, realizzata con il camper oculistico offerto dall’ANPVI ,coinvolge i territori e le amministrazioni comunali,che grazie all’iniziativa del volontariato offre servizi gratuiti alla cittadinanza. Tutto diventa possibile quando esistono grandi sinergie.Gli attori positivi di questo screening sono i medici  Dott. Giancarmine Giovannella e Dott. Roberto Polito, che hanno offerto la loro competenza  professionale gratuita,sposando le motivazioni del progetto. “Volontari Vagabondi è un progetto molto articolato, di non facile applicazione afferma la manager del progetto la dott.ssa Monica Moscia- ma riusciamo a vincere la timidezza delle persone che vivono il disagio psico sociale e non riescono ad esprimere pubblicamente le loro problematiche.L’apporto dei medici oculistici volontari è fondamentale ,dimostrano grande professionalità e grandissima competenza professionale ed umiltà,mettendosi in gioco con tanta passione.” I dati statistici delle prime otto  tappe del camper oculistico saranno resi noti in una prossima conferenza stampa “Dare un senso ed un’anima ai numeri è fondamentale – afferma il dott. Fulvio D’Ascola responsabile della comunicazione del progetto - .Si inizia ad intravedere la sinergia tra Volontari Vagabondi e il territorio, da sociologo e responsabile comunicazione del progetto ,redigerò una relazione in collaborazione con i medici oculisti ,per fare comprendere l’influenza delle  relazioni tra territorio e patologie della vista.” Diventa  attiva e oggettivamente riscontrabile l’evoluzione della solidarietà dei “Volontari Vagabondi”. il progetto sostenuto da Fondazione Con il Sud,realizzato dall’associazione capofila AVONID  ,che svelerà presto nuove linee d’azione di solidarietà sociale