Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. L'Anassilaos promuove ciclo di incontri dedicato alle grandi battaglie della storia

REGGIO. L'Anassilaos promuove ciclo di incontri dedicato alle grandi battaglie della storia
la battaglia di austerliz
Promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos martedì 20 febbraio alle ore 17,30 presso la Sala di San Giorgio al Corso prende l’avvio un ciclo di incontri dedicato  alle   grandi battaglie della storia curato dal Dr. Luca Pellerone, giovanissimo studioso di storia e Vicepresidente Anassilaos Giovani. La prima battaglia affrontata sarà la  Battaglia di Austerlitz avvenuta il 2 dicembre del 1805, detta anche la  Battaglia dei tre imperatori, per la partecipazione diretta di Napoleone, da poco Imperatore dei Francesi, e la presenza dello Zar Alessandro I e dell’Imperatore d’Austria Francesco II d’Asburgo-Lorena. Lo scontro, avvenuto nei pressi della cittadina di Austerlitz, nella attuale repubblica ceca,  tra la Grande Armée francese composta da circa 73 000 uomini comandati e un'armata congiunta, formata da russi e austriaci, composta da oltre 85 000 uomini comandati dal generale russo Michail Illarionovic Kutuzov  con la collaborazione del generale austriaco Franz von Weyrother, fu il capolavoro tattico e strategico-militare  del Bonaparte. Tale scontro si inserisce nelle guerre napoleoniche che caratterizzarono le vicende politiche e militari europee fino alla battaglia di Waterloo (18 giugno 1815), che segnò la sconfitta definitiva del sogno egemonico di Napoleone che – come scrive il Manzoni nell’ode Il 5 maggio - “con vece assidua, cadde, risorse e giacque” a dimostrazione dell’alternanza di successi e sconfitte che caratterizzarono l’uomo e lo statista. L'importanza storica della battaglia di Austerlitz, tra le altre numerose battaglie sostenute, vinte e perse dal Corso,  consiste nell’essere stata la prima battaglia combattuta da Napoleone imperatore dei francesi che sul campo di Austerlitz ebbe il suo riconoscimento “di sangue” anche da parte delle altre teste coronate d’Europa. A seguito di tale vittoria inoltre per un decennio l'Europa dovette confrontarsi  con Napoleone e il suo sogno di conquista; un periodo storico  che segnò la vita politica e sociale del Continente e seppellì, definitivamente, l’ Ancien Régime, nonostante la Restaurazione e i tentativi di rimettere indietro le lancette della storia.