Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Giovanni Tegano viola i domiciliari e finisce in carcere

REGGIO. Giovanni Tegano viola i domiciliari e finisce in carcere

Si sono aperte le porte del carcere di Reggio Calabria per Giovanni Tegano, 32 anni, nato a Melito di Porto Salvo (Rc) ma residente nel rione Archi della citta' calabrese dello Stretto, nipote del boss suo omonimo di 79 anni, indicato come capo dell'omonima famiglia di 'ndrangheta. Giovanni Tegano era ai domiciliari per le minacce rivolte ad un giovane per futili motivi, ma avrebbe violato le prescrizioni impostegli per cui nel pomeriggio di ieri, al culmine di indagini coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia, gli investigatori della locale Squadra Mobile lo hanno condotto in carcere. E' accusato di violenza privata aggravato dalle modalita' mafiose, reato in riferimento al quale e' stata emessa una nuova ordinanza del Gip di aggravamento della precedente che disponeva gli arresti domiciliari.