Direttore: Aldo Varano    

UNIVERSITA'. Il rettore Francesco Adornato, il più votato nella giunta CRUI

UNIVERSITA'. Il rettore Francesco Adornato, il più votato nella giunta CRUI

Il rettore di Università di Macerata Francesco Adornatoele tto nella giunta Crui

 

Originario di Cittanova, è stato il più votato tra i sei candidati in lizza per il più importante organo di governo degli atenei italiani.

 

Con 38 preferenze espresse dai 79 votanti, il rettore dell’Università di Macerata Francesco Adornato, originario di Cittanova, è il primo dei quattro nuovi membri eletti all’interno della giunta esecutiva della Crui, la Conferenza dei rettori, il più importante organo di governo delle università italiane.
 
Adornato è stato il più votato tra i sei candidati in lizza, per i quali potevano essere espresse fino a due preferenze. La carica dura tre anni. Gli altri componenti eletti sono Ferruccio Resta del Politecnico di Milano con 32 voti, Rosario Rizzuto dell’Università di Padova con 30 voti e Aurelia Sole dell’Università della Basilicata con 24 voti.
 
“Questo risultato – commenta il rettore Adornato – è il segno di una forte condivisione del programma che ho presentato, incentrato sulla necessità di considerare le Università italiane, pur nella loro pluralità e diversificazione, come un sistema nazionale e un patrimonio del Paese. Il mio impegno, quindi, sarà rivolto a rafforzare questa dimensione plurale e unitaria, che rappresenta una fonte di arricchimento e di crescita per le collettività locali e l’intera comunità nazionale. In questa ottica, la Crui si connota come un interlocutore ancora più forte con i Governi ed i Ministri competenti, attraverso il più ampio coinvolgimento e la concreta partecipazione di tutto il corpo Rettorale”.
 
Completano la giunta i sette componenti ancora in carica: Gaetano Manfredi dell’Università di Napoli Federico II, Lucio d’Alessandro dell’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa, Eugenio Gaudio della Sapienza Università di Roma, Massimo Carpinelli dell’Università di Sassari, Maurizio Ricci dell’Università di Foggia, Fabio Rugge dell’Università di Pavia e Francesco Ubertini dell’Università di Bologna.