Direttore: Aldo Varano    

COSENZA. Al via “Incontri con la Soprintendenza”

COSENZA. Al via “Incontri con la Soprintendenza”
sopri
“Incontri con la Soprintendenza” è un ciclo di conversazioni su archeologia e architettura che l’ente preposto alla tutela e alla conservazione del patrimonio culturale promuoverà tra febbraio e marzo nell’ufficio centrale di Cosenza. “Abbiamo pensato ad una iniziativa divulgativa che apra le porte della sede di piazza Valdesi al territorio affinché chi lo abita possa conoscere la nostra attività istituzionale”, ha dichiarato il soprintendente Mario Pagano che ha poi aggiunto: “I matinée nascono infatti dall’intento che salvaguardia, così come valorizzazione, siano sinonimo di conoscenza per ricomporre, in una visione contestuale e organica, i contributi delle competenze specialistiche necessarie alla cura e alla gestione del patrimonio”.
sopri2
Si partirà il quattordici febbraio alle 17,00 con l’incontro dal titolo: “Terni e Belvedere marittimo: archeologia e architettura a confronto su San Valentino” che vedrà la partecipazione di Mons. Leonardo Bonanno, Vescovo della diocesi di San Marco Argentano-Scalea. Relazioneranno il Soprintendente Mario Pagano –che illustrerà i dati inediti delle ricerche svolte nella basilica di San Valentino a Terni- e l’architetto Nicola Ruggieri, funzionario Sabap. Appuntamento, poi, al dodici marzo alle 10,30, quando si parlerà di “Armi longobarde: lettura archeologica degli scavi su Cecita e prospettive future”. Il convegno si focalizzerà sullo stato dell’arte degli scavi dell’Elephas Antiquus offrendo nuove prospettive storiografiche. A discuterne il Soprintendente Mario Pagano, il vicepresidente della SIGEA Gioacchino Lena ed il responsabile dell’area architettonica della Sabap Pasquale Lopetrone. Gli incontri si concluderanno il ventisei marzo alle 10,30 con “La chiesa di San Gennaro: dal codice di Bamberga ai bolli laterizi: ipotesi su Scolacium” che riprenderà il discorso su Cassiodoro partendo dagli ultimi studi condotti e la conseguente rilettura della fase tardo-antica di Scolacium e del suo territorio. Relazioneranno il Soprintendente Mario Pagano e l’archeologa Chiara Raimondo, presidente dell’istituto su Cassiodoro e sul medioevo in Calabria. Gli incontri saranno moderati dalla giornalista Simona De Maria.