REGGIO. Un mese del “genere”, l’iniziativa dell’amministrazione Falcomatà che rinnova il suo impegno nella costruzione dei ruoli identitari

REGGIO. Un mese del “genere”, l’iniziativa dell’amministrazione Falcomatà che rinnova il suo impegno nella costruzione dei ruoli identitari

Parte l’8 febbraio prossimo, per il terzo anno consecutivo, “Un mese del Genere”, con cui  l’amministrazione  comunale di Reggio Calabria rinnova l’appuntamento  all’insegna del rispetto delle diversità di genere.

“Dalla consapevolezza della propria identità, verso l’individuazione di  strumenti  per combattere e superare ogni forma di discriminazione” così rilancia  la proposta  Lucia Anita Nucera, assessora alle Pari Opportunità del Comune che promuove l’iniziativa in collaborazione con Anna Nucera, Assessora alla Pubblica Istruzione, Irene Calabrò Assessora alla Valorizzazione del Patrimonio Storico Artistico e la   Commissione Pari Opportunità del Comune di Reggio Calabria presieduta da Michela Calabrò.

“Quest’anno un  particolare focus su shoah, immigrazione, impegno della donna verso scienza e tecnologia, ludopatia,  la doppia preferenza di genere in ambito politico” spiega  Lucia Nucera. 

“Tematiche attuali e sempre vive attraverso le quali verrà declinato e tirato fuori il disagio, l’indignazione, la violenza che si avverte e che deve essere convogliata in un percorso di crescita culturale e umana  che possa condurre a una corretta costruzione dei ruoli di ognuno”.

L’assessore  nel presentare l’iniziativa invita i cittadini, i ragazzi e le ragazze della nostra città, associazioni e scuole “a considerare questo mese come uno spazio offerto a tutti per riflettere, discutere e confrontarsi, a partire da problematiche che hanno in comune la mancanza del riconoscimento dei valori dell’altro come persona, come radice che possa condurre a far crescere la convivenza e la solidarietà civica”.  

Il linguaggio dell’arte accompagnerà anche quest’anno il percorso ideato   e pensato per i ragazzi   e le scuole di ogni ordine e grado. Il Castello Aragonese di Reggio Calabria ospiterà mostre e performance teatrali dall’1 all’8 marzo. 

Per i ragazzi una nuova possibilità  da cogliere sui banchi di scuola: un percorso di dibattiti e confronto che li porterà a individuare una nuova figura: il rappresentante di classe delle pari opportunità.

Per maggiori informazioni   ed adesioni alle iniziative l’email di riferimento è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.