REGGIO. Sigilli gazebo sul Lungomare, deliberata convocazione tavolo tecnico per garantire il proseguo delle attività nel rispetto delle prescrizioni

REGGIO. Sigilli gazebo sul Lungomare, deliberata convocazione tavolo tecnico per garantire il proseguo delle attività nel rispetto delle prescrizioni

La Giunta comunale, riunita d'urgenza nel pomeriggio di oggi su indirizzo del sindaco Falcomatà, ha affrontato la questione relativa all'opposizione dei sigilli su alcune strutture presenti sul Lungomare Falcomatà.

L'Esecutivo ha approvato all'unanimità una delibera di indirizzo nei confronti del settore Attività Produttive del Comune per la convocazione di un ulteriore tavolo tecnico, alla presenza delle autorità competenti e dei rappresentanti delle associazioni di categoria, ed in particolare dei commercianti che operano sul Lungomare, al fine di individuare le più opportune soluzioni nella direzione del rispetto delle normative vigenti, per la salvaguardia ambientale del patrimonio arboreo monumentale del Lungomare ed al contempo finalizzato a consentire agli esercenti di continuare ad operare in sicurezza senza che le attività commerciali siano penalizzate.

Già questa mattina la questione era stata affrontata, a seguito dell'interlocuzione tra il sindaco Falcomatà, recatosi presso le strutture interessate dal provvedimento, ed i rappresentanti delle stesse attività commerciali, attraverso un apposito tavolo intersettoriale convocato d’urgenza con l'obiettivo di individuare soluzioni idonee al proseguo delle attività. Tavolo che ha appunto prodotto la predisposizione della delibera, successivamente adottata dalla Giunta.

A seguito delle determinazioni pervenute, secondo gli indirizzi prodotti dal Sindaco e dalla Giunta, è stata avviata una proficua interlocuzione tra il settore Attività Produttive ed i rappresentanti dei commercianti che porterà in breve tempo, già nelle prossime ore, in presenza delle necessarie prerogative, all’avvio degli interventi necessari al rispetto delle prescrizioni tecniche ed alla contestuale rimozione dei sigilli apposti.