DANILA NESCI (M5S) costretta a dimettersi da relatrice sul decreto Calabria

DANILA NESCI (M5S) costretta a dimettersi da relatrice sul decreto Calabria
Dalila Nesci si è dimessa da relatrice sul decreto Sanità Calabria. Al suo posto, la presidente della commissione Affari sociali, Lorefice, anche lei pentastellata. Lo ha comunicato all’Aula il presidente di turno, Fabio Rampelli. “Ho subito molti attacchi sulla mia correttezza, ma poiché credo nell’urgenza della conversione in legge di questo decreto, ho rimesso il mio mandato da relatrice”. Lo ha detto Dalila Nesci dopo l’annuncio fatto dal presidente di turno Rampelli, con la nuova relatrice Lorefice (M5s). Nesci ha quindi rivendicato di “aver sempre svolto con correttezza, dedizione e spirito di servizio il mio ruolo”. Il Pd che aveva sferrato un duro attacco verso la Nesci accusandola di avere sponsorizzato l'utilizzo nell'ambito del decreto di un suo collaboratore, attraverso l'intervento del capogruppo Graziano Delrio, ha apprezzato il fatto che la parlamentare s'è dimessa perché "Bastava ascoltare e capire che questa cosa era indifendibile"