LO STUDIO. Nomisma per Agrinsieme: nel Sud il blocco della crescita dipende dalla carenza di infrastruttura che frana le esportazioni

LO STUDIO. Nomisma per Agrinsieme: nel Sud il blocco della crescita dipende dalla carenza di infrastruttura che frana le esportazioni

Uno studio di Nomisma, presentato a Matera durante un convegno di Agrinsieme, certifica che il gap infrastrutturale al Sud, sempre più carente di un'adeguata e capillare rete di viabilità a supporto delle tante piccole e medie imprese ha raggiunto livelli che ostacolano la crescita dell'agroalimentare, rallentando anche le seportazioni.

Secondo Nomisma sul territorio, la presenza di infrastrutture fisiche (autostrade, strade e linee ferroviarie) è fortemente diversificata: l'indice costruito mediante la normalizzazione della presenza di reti viarie sul territorio regionale fa emergere come a fronte di un indice medio nazionale pari a 153, nelle Isole si scenda a 130 e in Sardegna addirittura a 59.

Quanto al digitale, inoltre, sebbene il Sud risulti di poco indietro alle macro-aree italiane (accede ad internet il 78% delle famiglie del Meridione, rispetto all'84% del Nord), più critica è la diffusione delle innovazioni tecnologiche nelle imprese. Nel Sud sono state introdotte dal 26% delle aziende mentre nel Nord d'Italia si arriva al quaranta per cento.