VIBO. Oggi al festival Leggere&Scrivere Nadia Terranova, Berlinguer e interessanti dibattiti

VIBO. Oggi al festival Leggere&Scrivere Nadia Terranova, Berlinguer e interessanti dibattiti

La terza giornata del festival parte alle ore 9 in sala Berto con il focus “Vittorio De Seta, una retrospettiva” con Silvana Costa e Rosanna Gambardella, al Caffè letterario Chiara Fera presenta Il libro invisibile di Pietro Citati (Rubbettino).

Ore 10: in sala Ammirà Mario Caligiuri presenta Calabria anima mundi (Ferrari), nella sala Berto c’è Marco Lupis con il libro I cannibali di Mao. La nuova Cina alla conquista del mondo (Rubbettino), al Caffè letterario Cristian Bartolomeo con Le quindici (Navarra).

Ore 11: in sala Ammirà Luigi Berlinguer conversa con Maria Salvia presentando Vorrei una scuola con i suoni del mare. Due giorni a Stigliano a colloquio con Luigi Berlinguer (Franco Angeli), in sala Berto c’è la presentazione del libro di Andrea Olivieri Una cosa oscura, senza pregio (Alegre), al Caffè letterario incontro su “Il ruolo della BCC del Vibonese nello sviluppo sociale e culturale del territorio” con Francesco Muzzopappa, Presidente BCC, Antonio Salvatore Cirillo, Vice Presidente BC, Antonella Sacco, Direttore Generale BCC.

Alle 12 in sala Ammirà è protagonista Vito Teti con Riabitare l’Italia. Le aree interne tra abbandoni e riconquiste (Donzelli) a cura di Antonio De Rossi e in sala Berto Cosimo Sframeli presenta ‘Ndrangheta addosso (Falzea).

Nel pomeriggio, ore 15: Erika Maderna presenta Per virtù d’erbe e d’incanto. La medicina delle streghe (Aboca), all’Auditorium dello Spirito Santo incontro a cura di Simeone Scaramozzino “Alchemia del respiro: la meditazione come pratica per la trasformazione sostenibile dell’individuo e della collettività”. Alle 16 in sala Ammirà Silvio Perrella conversa con Caterina Villì sul tema “Sulla punta delle lingue. Poeti del Sud traduttori di mondi” “Angelo Maria Ripellino l’Este Europeo e la Russia”, in sala Berto conversazione sul tema “Beni culturali e riforme: Problematiche degli uffici territoriali Calabresi, delle aree archeologiche e dei musei” con Margherita Corrado, Fabrizio Mollo e Fabrizio Sudano, al Caffè letterario Franco Legni presenta Io Nichi Moretti (Giunti).

Ore 17: in sala Ammirà Nadia Terranova, finalista al Premio Strega 2019, presenta Addio fantasmi (Einaudi), in sala Berto c’è Ludina Barzini con il libro L’eredità (Bompiani), al Convitto Filangieri confronto dal tema “Istituzioni bibliotecarie in Calabria: luci ed ombre” con Antonio Curcio, Presidente AIB Calabria, Vittorio Ponzani, Vicepresidente nazionale AIB, Gilberto Floriani, Direttore Artistico Festival Leggere&Scrivere. In contemporanea all’Auditorium dello Spirito Santo Mario Tozzi presenta Com’è nata l’Italia All’origine della grande bellezza (Mondadori).

Alle 18 in sala Ammirà Piero Trellini presenta La partita. Il romanzo di Italia Brasile (Mondadori), in sala Berto Isaia Sales e Simona Melorio colloquiano su Storia dell’Italia corrotta (Rubbettino), al Caffè letterario Daria Colombo presenta Cara Premier ti scrivo (La nave di Teseo).

Ore 19: in sala Ammirà dibattito dal tema “Tradimento e social” con Alessandra Cagnazzo, il sindaco Maria Limardo, Costanza Jesurum e la giornalista Flavia Perina, in sala Berto Ester Rizzo presenta Le ricamatrici (Navarra), al Caffè letterario Bakhita Ranieri e Thomas Vatrano presentano L’olio d’oliva. Tra storia, archeologia e scienza (Il cristallo), in contemporanea all’interno del Santuario di Santa Maria degli Angeli di Vibo Valentia si alza il sipario sul Recital chitarristico di Jacopo Aversano per la rassegna Greta à jamais.

La terza giornata si conclude alle 21, in sala Ammirà, con lo spettacolo “Ciao Cuore” – in collaborazione con il Sistema Bibliotecario lametino – in cui il cantautore Riccardo Sinigallia si racconta a Barbara Santi.