CALABRIA. Cvirus: la Santelli chiude sale da ballo e movida

CALABRIA. Cvirus: la Santelli chiude sale da ballo e movida

È stata pubblicata ieri l’ordinanza con la quale la presidente Jole Santelli, dispone la chiusura delle discoteche e dei locali di intrattenimento in Calabria. L'ordinanza ha valenza con decorrenza immediata e “fino a tutto il 7 settembre 2020, ovvero a data antecedente qualora la curva dei contagi dovesse ritornare a un livello compatibile con un rischio basso di trasmissibilità del contagio”.

In particolare, il provvedimento di Santelli dispone che “ai fini del contenimento della diffusione del virus Sars-CoV2/Covid-19 sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, destinati all’intrattenimento serale e notturno, nei lidi balneari”. L'ordinanza dà «mandato ai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali per l’esecuzione delle predette misure, nonché per le relative attività̀ di controllo e verifica del rispetto dei provvedimenti regionali adottati per l’emergenza, anche in coordinamento con le altre Istituzioni competenti per materia, con particolare riferimento agli stabilimenti delle aree turistico-ricettive, agli esercizi pubblici e alle aree pubbliche”. L'ordinanza viene giustificata “in considerazione del notevole aumento dei casi attivi Covid-19 e dell’andamento dei focolai registrati negli ultimi giorni e collegati a cluster di ragazzi positivi a seguito di serate trascorse nei locali degli stabilimenti balneari”.

La Santelli ha firmato l’ordinanza “in accordo con il governo nazionale e dopo aver interloquito con i ministri della Salute e degli Affari regionali, Francesco Boccia e Roberto Speranza”.