Direttore: Aldo Varano    

RC. Incontro tra Giuseppe Falcomatà ed associazioni a tutela della proprietà edilizia

RC. Incontro tra Giuseppe Falcomatà ed associazioni a tutela della proprietà edilizia
ReP
 
 

L’incontro di questa mattina tra Giuseppe Falcomatà, candidato sindaco del centrosinistra e le associazioni a tutela della proprietà edilizia e dei consumatori, tenutosi presso la sede ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari), si è rivelato illuminante per raffigurare la situazione economica reale dei concittadini, oltre alle loro preoccupazioni per un futuro incerto e gravido di ulteriori aumenti di tributi, le cui tariffe sono ad un livello insopportabile per i cittadini.
A presentare l’incontro ed il quadro della situazione, l’avvocato Giuseppe Basile, dirigente PD, «Dobbiamo rivedere i valori catastali che crescono in controtendenza rispetto ai valori di mercato: aumenta quindi la tassazione, ma diminuisce il valore reale degli immobili. Bisogna rivedere questo stato di cose che a lungo andare crea un vortice finanziario che fa collassare i proprietari di immobili con evidenti conseguenze sull’aumento dei canoni locativi».
Presente l’avv. Giovanni Violi, presidente dell’UPPI, unione piccoli proprietari immobili, che ha sottolineato l’importanza dell’incontro «Il candidato sindaco deve venire a conoscenza della situazione in cui versa la città, direttamente dagli addetti ai lavori che conoscono i problemi reali del comparto. Bisogna partire da una rimodulazione dell’IMU e degli altri tributi locali per rendere più eque e giuste le tariffe, ed è con questo spirito che chiediamo un impegno a Giuseppe Falcomatà. Assistiamo basiti ad un aumento ingiustificato e senza risultati sui servizi di tutti i tributi legati alla casa». Dello stesso avviso il Geometra Battaglia, presidente del sindacato italiano geometri, e l’avv. Gaetano Mulonia vicepresidente nazionale Anaci, che hanno ribadito l’importanza di «Lavorare assieme per risolvere i problemi, perché solo condividendoli possono essere affrontati con le migliori ricette possibili». Disponibile ad una «Collaborazione sincera e con il solo fine di alleviare i disagi dei cittadini», anche Saverio Vespia presidente dell’associazione consumatori Adiconsum.
Il presidente SUNIA, sindacato unitario nazionale inquilini ed assegnatari, Marra, ha pensato ai giovani, alle nuove generazioni, che spesso non riescono a pagare il mutuo, per questo motivo «È necessario rinegoziare i contratti con canone agevolato per andare incontro ai giovani ed alle famiglie. Noi chiediamo due cose: sgravio fiscale per i proprietari di alloggi e meno costo sulle casa per gli affittuari». Da parte loro, le associazioni, con lo spirito sopra descritto, hanno già preparato tre delibere da sottoporre alla nuova amministrazione.
A trarre le conclusioni dell’incontro, Giuseppe Falcomatà, che ha ringraziato le associazioni di categoria presenti in quanto «In questa fase il programma futuro può nascere solo dal confronto con chi opera in questa città. Sono problematiche che dobbiamo affrontare ascoltando, recependo le istanze e lavorando assieme su un programma scritto da presentare ai cittadini mostrandolo e spiegando qual è la nostra idea per migliorare la città anche da questo punto di vista. I punti fermi principali sono due: affermazione delle regole, operando nella legalità, e programmazione, tracciando un percorso in cui ciascuno si assume i rischi e le responsabilità della trasparenza e della coerenza al bene comune».