Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Attesa per il concerto di Federico Mondelci con l'0rchestra della provincia di Catanzaro

LAMEZIA. Attesa per il concerto di Federico Mondelci con l'0rchestra della provincia di Catanzaro
ReP
 

Lamezia Terme – Prosegue senza soste il ricco cartellone del festival MusiDanzando intorno alla varia promosso da A.M.A. Calabria e sostenuto dal MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo, dall’Assessorato regionale alla Cultura e dal CIDIM Comitato Italiano Nazionale Musica.
La prossima produzione è stata affidata all’Orchestra della Provincia di Catanzaro che, in questa occasione, sarà guidata nella doppia veste di Direttore e solista da Federico Mondelci che si avvarrà anche della collaborazione del noto fisarmonicista Simone Zanchini. Fedele all’obiettivo di valorizzare le forme musicali riconosciute dall’UNESCO che recentemente ha riconosciuto la Varia di Palmi patrimonio immateriale dell’Umanità, la produzione è incentrata sulle melodie sud americane legate al tango. Non manca, però, una introduzione dedicata ai temi celebri dei Beatles. Protagonista dei tre concerti che avranno luogo rispettivamente il 19 agosto presso il teatro della Marinella di Palmi, il 20 agosto presso il Giardino dell’Accademia Senocrito di Palmi e il 21 agosto presso la piazza San Francesco di Curinga, sarà Federico Mondelci da trent’anni, uno dei maggiori e più apprezzati interpreti del panorama musicale internazionale. Diplomato in sassofono al Conservatorio di Pesaro, ha studiato anche canto, composizione e direzione d’orchestra; ha perfezionato gli studi al Conservatorio Superiore di Bordeaux sotto la guida del M° Jean-Marie Londeix, diplomandosi con “Medaglia D’Oro” all’unanimità. Federico Mondelci svolge la sua carriera a fianco di orchestre quali la Filarmonica della Scala con Seiji Ozawa, I Solisti di Mosca, con la Filarmonica di San Pietroburgo e la BBC Philharmonic sui palcoscenici più famosi in Europa, Usa, Australia e Nuova Zelanda. Il suo repertorio non comprende solo le pagine ‘storiche’ ma è particolarmente orientato verso la musica contemporanea e Federico Mondelci affianca il suo nome accanto ai nomi dei grandi autori del Novecento (quali Nono, Kancheli, Glass, Donatoni, Sciarrino, Scelsi, Gentilucci, Graham Fitkin, Nicola Piovani e altri compositori della nuova generazione) Federico Mondelci incide per le etichette Delos, Chandos e RCA. Alla apprezzatissima carriera di solista, il maestro Mondelci, nel tempo, affianca in tutto il mondo una sempre più rilevante carriera nella Direzione D’Orchestra. Collabora al concerto in qualità di solista Simone Zanchini fisarmonicista tra i più interessanti e innovativi del panorama internazionale, la cui ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, la sperimentazione sonora e le contaminazioni extracolte, sfociando in un personalissimo approccio alla materia improvvisata. Diplomato con lode in fisarmonica classica al Conservatorio Rossini di Pesaro, con Sergio Scappini, ha studiato improvvisazione e armonia jazz con il pianista e compositore Stefano Nanni. Vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionali esercita un’intensa attività concertistica con gruppi di svariata estrazione musicale (improvvisazione, musica contemporanea, jazz e classica). Ha suonato nei più importanti festivals del mondo anche con molti musicisti di fama internazionale. Alla collaborazione stabile con i Solisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, con cui compie regolarmente tournée in ogni parte del mondo, aggiunge una ricca carriera discografica. I due artisti si avvarranno dell’Orchestra della Provincia di Catanzaro che da oltre 10 anni rappresenta, per la qualità della sua esecuzioni e l’originalità dei programmi proposti, il più serio tentativo nella nostra regione di realizzare un complesso sinfonico regionale.