Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Gianturco (CasaPound): Mare sempre più sporco. Amministrazione comunale assente

LAMEZIA. Gianturco (CasaPound): Mare sempre più sporco. Amministrazione comunale assente

(rep)

“In merito alle ultime dichiarazioni dell'Assessore ai lavori pubblici Rosario Piccioni (SEL) sulle condizioni del nostro mare e delle nostre spiagge, riteniamo davvero paradossale che si tenti goffamente di far passare per strumentalizzazioni lo stato pietoso in cui versa il nostro litorale o di far ricadere le responsabilità dell'amministrazione comunale, a terze persone. Certo è vero che nel nostro territorio c'è una forte inciviltà, ma è anche vero che la giunta comunale targata SEL/PD non fa il suo dovere”. È questa la replica di Mimmo Gianturco, coordinatore di CasaPound Calabria, in merito ad alcune dichiarazioni rilasciate da Rosario Piccioni, assessore ai lavori pubblici ed allo sport, ad alcuni organi di stampa.

Era il 24 giugno quando CasaPound segnalava lo stato di degrado in cui versavano le spiagge della nostra costa. “Le spiagge sulla nostra costa sono sempre più sporche e il mare sempre più inquinato. Questa è l’ennesima grave colpa dell’amministrazione guidata da Gianni Speranza (SEL), che anziché tutelare i lametini, ha come priorità le elezioni regionali per una poltrona più comoda” era questa la denuncia avanzata da CasaPound, ma nonostante il tempo trascorso la situazione non è affatto cambiata.

“Basta recarsi sulla spiaggia di località Ginepri – spiega Gianturco – dove, anche il giorno di ferragosto, a farla da padrone sono una decina di scaldabagni, latte di vernice e altro materiale pericoloso a cui è stato appiccato fuoco, oppure scarpe, bottiglie e rifiuti vari. Per non parlare poi della melma creatasi a pochi metri dal bagnasciuga o delle cattive condizioni in cui versa il canale a valle del depuratore. E tutto questo – sottolinea il responsabile di CasaPound - a poche decine di metri dal nuovo lungomare, inaugurato pochi giorni fa in pompa magna proprio dall'Assessore Piccioni e dal Sindaco Gianni Speranza”.

“Mi chiedo se realmente questi signori vivono nella nostra città o ci si recano solo il giorno dei pagamenti. Rosario Piccioni e il sindaco Speranza – conclude Gianturco - diano immediate spiegazioni, provvedano a fare il loro dovere e provino a rispedire al mittente anche queste fotografie”.