Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Gianturco (CasaPound): rami pericolanti e rischio Processionaria in scuole di Capizzaglie

LAMEZIA. Gianturco (CasaPound): rami pericolanti e rischio Processionaria in scuole di Capizzaglie
ReP
 
 “Da almeno sei anni – afferma Mimmo Gianturco, coordinatore dell’associazione di promozione sociale ‘CasaPound Italia’ in Calabria – i bambini del quartiere Capizzaglie, che frequentano la scuola Manzi-Ferraro e quella Mancuso (Ex Barbuto) nonché il personale della scuola, rischiano continuamente gravi reazioni allergiche a causa del parassita ‘Processionaria’ che in primavera infesta gli alberi pini nei pressi delle scuole del quartiere”.


“Con protocollo numero 52500 dell’1 settembre 2014 – continua il responsabile di CasaPound - abbiamo richiesto all’amministrazione comunale di interessarsi alla bonifica e alla messa in sicurezza degli istituti. Il decreto ministeriale del 30 ottobre 2007, rende obbligatoria la lotta contro la ‘Processionaria’ e quindi non è sufficiente il misero intervento che il comune predispone ogni primavera. Visto il posizionamento all’ingresso degli alberi, e quindi in un luogo di transito delle persone, nonché destinazione di attività ricreative e motorie, riteniamo necessario attuare soluzioni definitive al problema, come ad esempio il trasferimento degli alberi, in quanto in alcuni di essi, ci sono anche rami pericolanti che rischiano di cadere all’interno del cortile frequentato dai bambini”.

“Un’amministrazione comunale degna di questo nome – conclude Mimmo Gianturco – presterebbe la giusta attenzione nei confronti della salute dei nostri figli e di coloro i quali ogni giorno, lavorano nella scuola di Capizzaglie, intervenendo prima che si manifesti il problema. Invitiamo dunque il sindaco Speranza a prendere visione di ciò, e a impegnarsi affinché la questione si risolva prima dell’inizio delle attività scolastiche”.