Direttore: Aldo Varano    

RC. Festival CoverBand, il manifesto dei musicisti reggini: quando imitare diventa un limite

RC. Festival CoverBand, il manifesto dei musicisti reggini: quando imitare diventa un limite

(l)imitazione(L)IMITAZIONE

“Il festival delle cover band NON è un evento culturale!” Cos’altro pensare di fronte alla news che annuncia che in data 14/09/2014 a Reggio Calabria si terrà l’evento culturale orgogliosamente chiamato dagli organizzatori Festival delle CoverBand dello Stretto? Cos’altro pensare quando si legge dell’altrettanto orgoglio patrocinio della Provincia di Reggio Calabria che nella persona del Presidente Eroi spiega che: “È importante che ci sia una sana competizione e che le istituzioni siano vicine ai professionisti che, con la loro arte, riescono a coinvolgere un pubblico eterogeneo”. L’unica cosa che viene in mente è che il festival delle cover band NON è arte, NON è un evento culturale.
Da questo nasce l’idea di un manifesto che possa sensibilizzare su un argomento molto discusso anche su territorio nazionale e nasce di conseguenza l’idea di coinvolgere le band della scena musicale reggina che hanno donando un brano da includere nella compilation chiamata (L)IMITAZIONE, rigorosamente in Free Download al link: limitazione.bandcamp.com.
L'obiettivo è quello di promuovere un approccio diverso alla musica che favorisca la creatività alla mera imitazione, di ribadire ad enti ed istituzioni, spesso vaghe o del tutto assenti, che se solo si volesse rivolgere lo sguardo al di là del proprio naso si troverebbero tante e variegate alternative. Si vuole sottolineare l’impegno di chi propone l’originalità dei progetti musicali nella città di Reggio Calabria (ma di altrettanto valide se ne trovano in tutta Italia) e degne di poter essere promosse quali “evento culturale”.
La protesta è trasversale e coinvolge i componenti della band partecipanti alla compilation ma anche liberi cittadini stanchi e straniti di fronte ad un certo tipo di “proposta culturale”. Vede anche la partecipazione di molti musicisti, che per lavoro, per didattica o semplicemente per divertimento suonano anche delle cover ma condividono in pieno il senso dell'iniziativa.
Non ti limitare ad imitare: crea, condividi, partecipa!

 

Il testo del volantino distribuito durante il "Festival delle cover band dello Stretto" del 14/09/2014

Tutti dicono "ripartiamo dalla cultura!", ma questa "cultura" cos'è?
La parola CULTURA deriva dal termine latino " colere ", che significa "coltivare".
Quando si coltiva la terra si piantano i semi e se ne cura la crescita, in attesa del nuovo germoglio, in attesa della nuova stagione.
Essere musicisti significa chiudersi in sala prove curando la crescita della propria musica, in attesa della nascita dei nuovi brani, del prossimo disco.
Ecco perché è irrazionale parlare di cultura quando la stessa viene associata al Festival delle Cover Band.
Per quanto bravi possano essere i musicisti/replicanti nella formazione di una Cover Band, essi rappresentano soltanto sterili copie di un seme che non avrà mai alcun germoglio.
Per questo riteniamo che il patrocinio delle istituzioni a questo genere di iniziativa non abbia nulla a che fare con il supporto alla cultura.
La compilation (L)IMITAZIONE è composta da alcuni dei frutti musicali cresciuti e maturati nell'arido terreno culturale della città di Reggio Calabria: dal rock all'elettronica, dal rap al metal, dall'hip hop al cantautorato...
Sappiamo in concreto che con la passione ci si può prendere cura del proprio terreno secondo le proprie propensioni.
L'aiuto delle istituzioni nell'assegnazione di spazi fruibili e nel garantirne i mezzi per una adeguata valorizzazione, rappresenterebbe il passo fondamentale per una cooperativa culturale che non si nasconde dietro l'emulazione ma che propone, condivide, concretizza... e raccoglie.

 

scarica gratuitamente la compilation su

limitazione.bandcamp.com