Direttore: Aldo Varano    

Dimissioni Presidente Ncd "On.Raffaele Valensise"

Dimissioni Presidente Ncd "On.Raffaele Valensise"
ReP
 

Pregiatissima Città di Reggio Calabria,
Ritengo di dover rassegnare le dimissioni da Presidente di Circolo Ncd "On. Raffaele Valensise" con effetto immediato. Assumo questa decisione avendo sempre operato nel rispetto delle regole, mettendo sempre a disposizione tutte le energie sia fisiche che intellettuali nella direzione del nostro statuto.In questo anno ho perseguito tramite la fiducia di tutti i membri del Circolo l'interesse generale della città di Reggio Calabria e della società intera.Ringrazio a tal proposito chi mi ha sempre sostenuto,ma oggi sul "tema concreto" dell'Operazione Mare Nostrum si è creata un divergenza insanabile.Apprendiamo in tempo reale che la nostra già martoriata città e interessata dallo sbarco dei migranti.Personalmente non sono complice di una reiterata scelta che mette in ginocchio la nostra Reggio, seppur buonista,di contenere migliaia di extracomunitari.Un numero così ingente ha creato paura e panico tra la popolazione e le forze dell'ordine, tanto da disertare abituali luoghi di cura e di soccorso. Credo fermamente di non essere vittime sacrificali per poter esprimere questo dissenso,bensì sarebbe opportuno spiegare al Ministro dell'Interno Angelino Alfano di non approfittare della nostra storica ospitalità ergendola a strumento.Le mie dimissioni sono da iscriversi nella proposta di sospendere immediatamente lo scalo di Reggio Calabria e dei suoi improvvisati centri di accoglienza,nonché di dare sostegno ai medici specialisti che prestano il loro utile servizio mettendo a rischio la propria salute (Es.Radiologi) e abbreviando i tempi di attesa delle stesse nel Centro Unico Prenotazioni tutelando in primis i cittadini italiani!La mia ben documentata storia nel mondo del volontariato, la mia coscienza e la mia professione di Psicologo ritiene che la soluzione di dare sostegno e supporto ai migranti sia un atto dovuto,ma non solo sulla città di Reggio Calabria, ciò creando problemi economici, di lavoro e rischi per il turismo e la salute. Propongo che nei prossimi giorni chi ha a cuore la città difenda i suoi cittadini sostenenedo il blocco dell'operazione Mare Nostrum ed avviando un decoroso percorso di rilancio della città attraverso non più politiche assistenziali bensi politiche di sicurezza.
Dott. Maurizio Furforoso