Direttore: Aldo Varano    

CAL Ferrovie: Caridi (Ncd), basta tagli ai trasporti

CAL Ferrovie: Caridi (Ncd), basta tagli ai trasporti

''Basta tagli ai trasporti calabresi''. E' dura, e' scritto in una nota, la presa di posizione del senatore Antonio Caridi, capogruppo Ncd in commissione Attivita' produttive e turismo'' di Palazzo Madama. ''Non e' possibile - afferma - che Trenitalia continui ad ignorare la necessità di offrire ai calabresi treni e stazioni decenti, moderne ed adeguate. L'annunciata chiusura di dieci stazioni sulla linea ferroviaria Taranto-Reggio Calabria danneggia i già insufficienti sistemi di trasporto della linea ionica.

Presenterò un'interrogazione urgente al Ministro Lupi e a giorni terrò un incontro con il Presidente di Rfi per evitare lo smantellamento delle stazioni coinvolte e per discutere delle situazioni disastrose del trasporto regionale. La tratta ionica, inoltre, soffre gia' di gravi problemi di trasporto e l'alternativa ferroviaria e' rappresentata dalla statale 106, tristemente famosa come 'strada della morte'. Il Governo aveva dato ampie aperture, anche a seguito di apposita mozione presentata dal sottoscritto in Senato, sulla possibilita' di effettuare nuovi investimenti sul sistema dei trasporti della Calabria, ma bisogna tutelare e salvaguardare i servizi gia' esistenti, essenziali per la popolazione''. ''Nel decreto Sblocca Italia - conclude Caridi - sono stati inseriti alcuni provvedimenti per la nostra Regione ma non bastano in relazione alle richieste e alle necessita' urgenti di infrastrutture della Calabria. Renzi sappia che nel programma dei mille giorni e' necessario conseguire risultati tangibili per la Calabria poiche' non sono piu' rimandabili le soluzioni ai problemi di mobilita' del Mezzogiorno''.