Direttore: Aldo Varano    

Calabria, Nesci (M5S): La nomina di Pezzi al Rientro sanitario pone fine agli Scopelliti's

Calabria, Nesci (M5S): La nomina di Pezzi al Rientro sanitario pone fine agli Scopelliti's
ReP 
 

«La giunta della Regione Calabria aveva chiesto al governo di rimuovere il generale della Finanza Luciano Pezzi dall’incarico di sub-commissario per il Rientro dal debito sanitario. Avevo detto, allora, di ricordare bene la sua faccia di uomo onesto, capace di contrastare ogni volta gli abusi degli Scopelliti’s nella sanità calabrese. L’odierna nomina del generale squalifica il terribile operato dell’esecutivo regionale nella sanità e pone le basi per un lavoro serio e qualificato». Lo dice la deputata M5S Dalila Nesci, che aggiunge: «Con ritardo di cinque mesi finalmente il governo si è mosso, pressato ogni giorno dalle interrogazioni, dagli esposti, dalle denunce, dall’ironia e dalla dettagliata informazione sul web del Movimento Cinque Stelle. Oggi finisce la squallida commedia della politica, fatta di rimpalli, finzioni, abusi, sete di potere, spartizioni partitiche, conflitti d’interesse e giustificazioni ridicole degli Scopelliti’s».
Continua la parlamentare Cinque Stelle: «La lunga mancanza del commissario ha inciso negativamente nella riorganizzazione della sanità calabrese, che ha patito pure le nomine abusive degli Scopelliti’s tra evidenti contraddizioni giuridiche e politiche, compresi interessi per cliniche private e complicità nel dipartimento regionale della Salute, per cui c’è bisogno, da qui in avanti, di assoluto rigore».
Nesci conclude: «Ora Pezzi potrà cancellare tutta una serie di atti politici compiuti dal predecessore Giuseppe Scopelliti per favorire amici e compari; per esempio la norma di favore, contenuta nel decreto commissariale 151/2013, per l’ospedale oncologico del marito dell’attuale presidente della Regione Calabria, Antonella Stasi».