Direttore: Aldo Varano    

Contributo programmatico per una “Agenda di Speranza”, al servizio della comunità dei cittadini

Contributo programmatico per una “Agenda di Speranza”, al servizio della comunità dei cittadini
ReP
 

Giustizia, legalità e sviluppo locale (intendiamo declinare pragmaticamente una nuova “cultura della legalità e della giustizia” attraverso l’attivazione di strumenti concreti di contrasto alle infiltrazioni della 'ndrangheta nella P.A. e nei circuiti economici locali, in specie, mediante il rafforzamento dei modelli di governance basati sulla prevenzione e trasparenza interna ed esterna - orizzontale e verticale - dell’Ente Comune e della Città Metropolitana, sperimentando in particolare l’adozione da parte dell’ente locale del modello di organizzazione previsto in tema di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, al fine di aiutare l’ente ad individuare responsabilità precise in settori ad alto rischio di collusione con la criminalità organizzata, come ad esempio l’affidamento di incarichi, l’espletamento di gare d’appalto o gli affidamenti diretti).
Sviluppo ed implementazione di nuovi strumenti e percorsi partecipativi (intendiamo accrescere la trasparenza dell’azione politico-amministrativa, nonché la consapevolezza e la responsabilità condivisa della popolazione attraverso la previsione dell’adozione da parte dell’Ente Locale dello strumento del bilancio partecipativo; l’istituzione permanente di assemblee cittadine; l’implementazione di progetti di urbanistica partecipata; il periodico confronto in dibattiti pubblici; l’implementazione costante dei nuovi modelli di democrazia partecipativa).
Lavoro, politiche sociali e welfare community (intendiamo sviluppare modelli organizzativi di governance territoriale che favoriscano la “messa a sistema” dei vari servizi di welfare locale, incentrati su una maggiore “equità sociale”, in particolare, migliorando la programmazione e il coordinamento dei diversi interventi a favore di tutte le fasce della popolazione: famiglia, giovani, anziani, disabili, immigrati, detenuti, tossicodipendenti e, più in generale, delle categorie più deboli della società. Intendiamo, inoltre, avviare nuovi modelli di economia civile e di comunione, che integrati ai modelli economici tradizionali, favoriscano la ri-costruzione del sistema economico produttivo territoriale, in uno con la trasformazione delle società partecipate, il sostegno dell’imprenditoria locale e dell’artigianato di categoria, il consolidamento strutturale del terzo settore, del cooperativismo e del volontariato sociale).
Istruzione e Cultura (Scuola e Università: intendiamo radicare una effettiva rispondenza/incisivita' della formazione con la domanda/offerta delle professionalità nella prospettiva concreta del lavoro e dell'occupazione giovanile, anche attraverso nuove forme lavorative capaci di attirare investitori esterni. Intendiamo promuovere, inoltre, attività, eventi e produzioni artistico-culturali in uno con la tutela programmata dei beni culturali materiali e immateriali del territorio e la loro valorizzazione e messa in rete, a livello inter-comunale, per la definizione e implementazione di un valido attrattore culturale anche come complemento dell’offerta turistica).
Urban governance e pianificazione intergrata (intendiamo implementare un modello urbano sostenibile che, puntando al rispetto dell’equilibrio ambientale, dell’equità sociale e dell’economia solidale, sappia dare risposte alle problematiche di inquinamento, smaltimento dei rifiuti, viabilità e collegamenti, aumento dei consumi energetici, difficoltà nella gestione delle risorse idriche, domanda di abitazione e sviluppo infrastrutturale, con particolare attenzione alle esigenze delle periferie della città ed alla revisione di progetti e cantieri relativi ad opere pubbliche incompiute).
Turismo e Sport (intendiamo consolidare la promozione del turismo culturale e religioso avviando ed implementando una significativa ri-qualificazione complessiva e sistemica della ricettività locale -alberghiera, b&b, guest house etc. -, prevedendo in parallelo l’emanazione di idonei provvedimenti politico-amministrativi e di concreti strumenti tecnico-finanziari finalizzati a ri-avviare, sviluppare e rilanciare, per un verso, il diporto nautico, innanzitutto, mediante la riqualificazione dell’area portuale turistica e commerciale e, per altro verso, il turismo del settore agrituristico, enogastronomico e montano-rurale).
Citta' Metropolitana e internazionalizzazione (intendiamo, con gli strumenti dell'analisi politico-amministrativa e della partecipazione civica, costruire una Città metropolitana che sia vera occasione di sviluppo per i territori e di efficienza per le istituzioni dello Stretto, nella prospettiva della più ampia conurbazione con la città di Messina e il suo circondario. Intendiamo, in particolare, rendere strategica la posizione baricentrica di Reggio e dello Stretto nel Mediterraneo, rafforzando settori, enti e istituzioni - Università, Enti di ricerca, Fiere, Infrastrutture portuali e aeroportuali etc. - naturalmente vocati all'attrazione di capitale umano e investimenti e all'internazionalizzazione delle produzioni e dei saperi dell'area urbana).
Fondi europei (intendiamo ri-qualificare e professionalizzare la capacità di accesso ed utilizzo dei fondi europei intervenendo, in primo luogo, sulla formazione di figure professionali in grado di realizzare progetti idonei ad intercettare i finanziamenti comunitari e, in secondo luogo, prevedendo l'adozione da parte dell'amministrazione locale di strumenti regolamentari, amministrativi e tecnici per la gestione della progettazione e dei finanziamenti, oltre che per la verifica della efficacia degli investimenti attuati sul territorio).

APC - IL CONSIGLIO DIRETTIVO - Agostino Siviglia; Andrea Canale; Francesco Lia; Rocco Iannò; Sac. Pietro Catalano (Consulente Spirituale) -
PRIMI SOTTOSCRITTORI - Maria Romana De Gasperi; Luciano Squillaci; Domenico Serranò; Pasquale Andidero; Gianni Sergi.

Attuali sottoscrittori 232
Info: www.azionepoliticadeicattolici.it