Direttore: Aldo Varano    

CZ. Provinciali: presentazione liste e candidato di Aggregazione democratica

CZ. Provinciali: presentazione liste e candidato di Aggregazione democratica
ReP
 

Costruire una nuova identità territoriale ed istituzionale della Calabria, radicare la cultura della coesione fondata su un nuovo rapporto tra le istituzioni e le loro funzioni, utilizzare questo passaggio istituzionale per rafforzare la qualità della rappresentanza territoriale. Sono questi alcuni punti cardine della proposta programmatica di “Aggregazione democratica”, il raggruppamento di Partiti e liste civiche che sostiene la candidatura di Enzo Bruno, segretario provinciale del Pd, alla presidenza della Provincia di Catanzaro, presentata questa mattina nella sala del consiglio provinciale alla presenza dei candidati, dei dirigenti provinciali e regionali delle formazioni che aderiscono all’Aggregazione, del segretario regionale del Pd Ernesto Magorno e della senatrice Doris Lo Moro. Al tavolo della presidenza anche Franco Laratta, dirigente regionale Pd; il sindaco di Amaroni Arturo Bova; il coordinatore provinciale di Idv, Domenico Iaconantonio; il segretario provinciale del Psi, Salvatore Carmeli (Psi); il segretario provinciale di Sel Fernando Miletta; Pietro Funaro, segretario provinciale di Centro democratico; il sindaco di Gasperina, Gregorio Gallello per Autonomia e diritti; Pino Celi de “Bene in Comune”; il presidente del consiglio comunale di Lamezia, Francesco Grandinetti esponente di “Lamezia e non solo”; Giacomo Muraca del Cdu. All’aggregazione democratica aderisce anche Rifondazione comunista.
Il candidato alla presidenza della Provincia, Enzo Bruno, ha voluto ringraziare il segretario regionale Magorno e il vice segretario nazionale Guerini per l’attenzione rivolta alla Provincia di Catanzaro, oltre che Arturo Bova per l’attenta opera di mediazione condotta in queste settimane. Il progetto di “Aggregazione democratica”, infatti, vede l’adesione di ben ventidue sindaci che aderiscono al Pd: proprio in questa occasione il Partito democratico ha dato grande prova di compattezza. Enzo Bruno, quindi, è l’unico candidato espressione del centrosinistra che si contrappone a Tommaso Brutto, candidato del centrodestra, e Leo Procopio dell’Udc.
“Quello che vogliamo portare avanti non è un mero cartello elettorale ma è un’azione programmatica che punta a dimostrare nei fatti e con lungimiranza che Catanzaro e il suo territorio non rappresentano più la cenerentola della Calabria – ha affermato Bruno -. Si tratta del nostro contributo fattivo al superamento del quadro politico devastante lasciato dal centrodestra al governo. Una Provincia come ente di governo di area vasta può garantire l’equilibrio territoriale tra città e provincia e pensare ad uno sviluppo strategico del territorio attraverso la realizzazione di politiche di coordinamento dello sviluppo economico e sociale, assicurando sostegno e supporto alle attività economiche e di ricerca innovativa e coerente con la vocazione della città e del territorio”. “Ci auguriamo di essere all’altezza di questa sfida”, ha detto ancora Bruno spiegando che la lista di “Aggregazione democratica” è stata costruita tenendo conto delle peculiarità e della rappresentatività di tutto i territorio in cui si articola la Provincia di Catanzaro e dei suoi 80 comuni. “Proprio per questo voglio rimarcare ancora una volta il grande lavoro di mediazione che è stato portato avanti – ha concluso Bruno – e che ha portato a mettere insieme non solo territori ma anche sensibilità diverse e ci permettere di guardare con fiducia anche ad un nuovo rapporto tra gli enti intermedi e alla loro capacità di farsi interprete delle realtà locali”.
“Catanzaro rappresenta una importante opportunità per la nostra regione – ha affermato il segretario regionale democratico, Ernesto Magorno, che ha portato anche i saluti del deputato di Catanzaro, Alfredo Magorno - ma anche perché mette in campo un modello che adeguatamente adatto potrebbe essere adottato per le Regionali. Un modello che è quello di tenere insieme il centrosinistra. Uniamo, non solo sigle, e non solo i partiti del centrosinistra, ma le aggregazioni civiche, i sindaci, le forze sociali perché vogliamo proporre un modello nuovo, di governo e di gestione del territorio che può funzionare non solo per questa fase transitoria”.

CANDIDATI LISTA ‘AGGREGAZIONE DEMOCRATICA’
Teresa Benincasa, consigliera comunale Lamezia
Riccardo Bruno, consigliere comunale Borgia
Annamaria Cardamone, sindaco di Decollatura
Giuseppe Celi, consigliere comunale Catanzaro
Giovanni Gallo, consigliere comunale Lamezia,
Nicola Giuliano, consigliere comunale S.Pietro a Maida
Domenico Iaconantonio, consigliere comunale di Catanzaro
Vittorio Paola, consigliere comunale di Lamezia
Francesco Passafaro, consigliere comunale di Catanzaro
Giuseppe Ussia, Sindaco di Guardavalle
Sabatino Nicola Ventura, consigliere comunale di Catanzaro
Davide Ziccchinella, Sindaco di Sellia

CANDIDATI LISTA CDU
Giacomo Muraca, consigliere comunale Cicala
Antonella Pascuzzi, consigliere comunale Soveria Mannelli
Antonio Caterina, consigliere comunale Gizzeria
Gregorio Ferrari, consigliere comunale Taverna
Francesco Amoruso, consigliere comunale Pentone
Amedeo Colacino, sindaco di Motta Santa Lucia