Direttore: Aldo Varano    

TUMORE AL SENO. Con diagnosi precoce guarigione al 90%

TUMORE AL SENO. Con diagnosi precoce guarigione al 90%
Intervenire subito, quando si presentano lesioni anche millimetriche ormai
identificabili con tecniche di imaging sempre piu' precise e sofisticate, puo'
far salire le possibilita' di guarigione del tumore al seno a oltre il 90%. Si
possono inoltre eseguire interventi conservativi, che limitano i danni estetici
a beneficio dell'integrita' del seno, per questo la prevenzione, con visite
senologiche e controlli periodici, e' essenziale. Questo il messaggio lanciato
dalla Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori), che da' il via anche
quest'anno alla campagna del nastro rosa per la prevenzione e la diagnosi
precoce del tumore al seno che ha come testimonial l'attrice Nicoletta Romanoff.
La campagna, ideata negli Stati Uniti da Evelyn Lauder, vuole sensibilizzare le
donne su un big killer che sebbene fiaccato dal progressi fatti negli ultimi 20
anni non e' ancora del tutto messo all'angolo: il numero dei casi e' infatti in
aumento e sta cambiando anche l'eta' in cui la malattia si manifesta, nel 30%
dei casi prima dei 50 anni. "Si stima che in Italia siano circa 46mila i nuovo
casi annui di carcinoma mammario - spiega il professor Francesco Schittulli,
presidente Lilt - l'aumento dell'incidenza del tumore al seno e' stata pari a
circa il 14% negli ultimi sei anni e, in particolare, per le donne tra i 25 e i
44 anni l'incremento e' stato del 29% circa". "Le nuove tecnologie diagnostiche
di imaging, insieme alla risonanza magnetica mammaria consentono oggi di poter
individuare lesioni millimetriche in fase iniziale - aggiunge- scoprendo un
carcinoma al di sotto del centimetro la probabilita' di guarire sale a oltre il
90%". Anche il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in un messaggio ha
sottolineato i progressi fatti in termini di diagnostica precoce, invitando "a
non avere un atteggiamento poco vigile nei confronti della neoplasia piu'
frequente nel sesso femminile".Durante il mese di
ottobre i circa 400 punti prevenzione delle 106 sezioni provinciali Lilt saranno
a disposizione per visite senologiche e controlli clinico - strumentali, ci
saranno monumenti importanti come il Colosseo illuminati di rosa, mentre nel
quadrilatero della moda di Milano si dara' vita a una giornata di shopping
solidale il 4 ottobre.