Direttore: Aldo Varano    

MANDATORICCIO (CS). Basso Ionio, Donnici invita presidente Occhiuto

MANDATORICCIO (CS). Basso Ionio, Donnici invita presidente Occhiuto
ReP
 

Stando alle sue prime dichiarazioni pubbliche nel nuovo ruolo istituzionale, non possiamo non valutare con grande attenzione le affermazioni fatte dal neo Presidente della Provincia di Cosenza Mario OCCHIUTO rispetto alla necessità di rilanciare i collegamenti con l’area ionica e, più in generale, di guardare alla Sibaritide come all’area più strategica della Calabria.

È quanto dichiara il Sindaco di Mandatoriccio Angelo DONNICI che, nel rinnovare pubblicamente gli auguri di buon lavoro al neo Presidente, coglie l’occasione per invitare sin da subito OCCHIUTO nel basso ionio e nella Sila Greca, per un sopralluogo ed un confronto operativo e diretto con tutti i sindaci di questa area della Sibaritide, notoriamente più emarginata – scandisce DONNICI – rispetto ad altri territori della Piana.

L’annunciato impegno verso una ricucitura delle distanze tra l’area urbana Cosenza-Rende e quella Corigliano-Rossano – spiega il Sindaco – rappresenta oggettivamente un fatto nuovo, quanto meno per esser stato posto, in esordio di mandato amministrativo e politico, tra le priorità dell’agenda del neo Governatore provinciale. Non possiamo non prenderne atto, nella consapevolezza però che saremo altrettanto attenti e vigili nel verificarne i passaggi successivi. Ma è proprio in questa cornice di dichiarata attenzione alle potenzialità non sfruttate della più grande pianura della provincia – aggiunge – che ritengo doverosa da parte del neo Presidente OCCHIUTO una zumata ulteriore sulla parte ancora più periferica della Sibaritide, in particolare nelle aree montane, rispetto alle quali le politiche nazionali di tagli di questi ultimi anni, da una parte e l’assenza di adeguata rappresentanza regionale, dall’altra, hanno determinato effetti a dir poco perversi. Vi sono almeno tre questioni, divenute ormai emergenze quotidiane, sulle quali i sindaci di questo territorio sono sempre stati in prima linea e su cui sarebbe opportuno intavolare sin da subito un confronto operativo con la nuova amministrazione provinciale: il ciclo dei rifiuti, il dissesto idrogeologico e lo spopolamento dei centri storici, la questione del piano provinciale e regionale dei trasporti pubblici locali. Siamo convinti che riconoscere e restituire un diverso peso della Sibaritide nel suo complesso contribuirà a far diventare più forte e competitiva, da tutti i punti di vista, l’intera provincia di Cosenza. L’auspicio – conclude DONNICI– del quale mi faccio quindi portavoce, certo di interpretare la volontà di tutti i colleghi, è quello di poter presto ricevere nei nostri territori il Presidente OCCHIUTO, per fargli toccare con mano le emergenze, le esigenze, le attese delle nostre comunità e delle nostre istituzioni, per riempire subito di contenuti i progetti di sviluppo locale sui quali ricercare la massima condivisione nell’interesse generale.