Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Angela Germanò (giunta Falcomatà) si dimette dalla Comm/ne per le nuove proposte contro la criminalità organizzata

REGGIO. Angela Germanò (giunta Falcomatà) si dimette dalla Comm/ne per le nuove proposte contro la criminalità organizzata

Angela Marciano', assessore ai Lavori pubblici del Comune Reggio Calabria, si e' dimessa da componente la Commissione nazionale per l'elaborazione di proposte normative, anche patrimoniali, in tema di lotta alla criminalita' organizzata, presieduta dal procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri. Docente di diritto del lavoro e di diritto civile, Angela Marciano', ha motivato la sua decisione in una lettera inviata allo stesso Gratteri.

"Con rammarico - ha scritto - devo pregarla di volermi dispensare dalla prosecuzione della collaborazione nell'ambito della Commissione di studio da lei presieduta e di accettare per tale effetto le mie dimissioni. Ravviso altresi' ragione di opportunita' in tale mia determinazione, preoccupata, forse non senza ragione, che il lavoro di natura assolutamente scientifica finora intrapreso possa essere allegato ad illazione di parzialita' nelle conclusioni che si appresta a rassegnare ed a sottoporre al Governo, avuto riguardo all'assunzione da parte mia di funzioni pubbliche di gestione del Comune di Reggio Calabria, reduce da fenomeni di inquinamento di tipo mafioso ormai asseverati. Vorra' quindi compiacersi di prendere atto della mia necessitata scelta, pregandola di volere porgere alla Commissione i sensi della mia alta stima per la straordinaria levatura intellettuale e culturale di ciascuno dei componenti e della mia gratitudine per la squisita signorilita' di tratto a me manifestata, della quale conservero' prezioso ricordo".

Gratteri, nella lettera di risposta, ha ringraziato Angela Marciano' "per il proficuo contributo apportato finora, non solo dal punto di vista prettamente giuridico ma anche umano nella commissione da me presieduta. A me spiace perdere una cosi' preziosa collaboratrice - ha aggiunto Gratteri - mentre apprezzo il suo gesto di rigorosa coerenza che, nell'assumere l'incarico di assessore ai lavori pubblici al comune di Reggio, ha presentato le dimissioni dalla nostra commissione. Prendo atto ed accetto le sue dimissioni che rientrano nella tutela e nella salvaguardia della commissione che e', e deve rimanere, un organismo esclusivamente tecnico. Ho gia' riferito ai membri della commissione tutta l'alta stima che lei ha manifestato per i singoli componenti".