Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. L'Ass. Anassilaos avvia le celebrazioni per l'anniversario della nascita di Dante

REGGIO. L'Ass. Anassilaos avvia le celebrazioni per l'anniversario della nascita di Dante
Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria, della Provincia di Reggio Calabria, Assessorato alla Cultura, dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, e del Conservatorio “Francesco Cilea” l’Associazione Culturale Anassilaos, congiuntamente con la Parrocchia di San Giorgio al Corso, dà l’avvio alle celebrazioni per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri (1265-1321), con una lettura della Divina Commedia -il poema sacro che, come scrisse Papa Benedetto XV nella Lettera Enciclica “In praeclara summorum” (30 aprile 1921), celebrativa del VI centenario della morte del poeta (1921) “meritatamente ebbe il titolo di divina, poiché pur nelle varie finzioni simboliche e nei ricordi della vita dei mortali sulla terra, ad altro fine non mira se non a glorificare la giustizia e la provvidenza di Dio, che governa il mondo nel tempo e nell’eternità, premia e punisce gli uomini, sia individualmente, sia nelle comunità, secondo le loro responsabilità” - che si terrà venerdì 30 gennaio alle ore 17,30 presso la Chiesa di San Giorgio al Corso con la annunciata partecipazione del Sindaco Giuseppe Falcomatà, dell’Assessore Provinciale alla Cultura Edoardo Lamberti Castronuovo, di esponenti del mondo delle istituzioni culturali (il Presidente del Conservatorio Cilea Daniela de Blasio), di studiosi e appassionati della poesia del grande Fiorentino nonché di giovani studenti delle scuole reggine (tra cui gli allievi del Liceo Volta), di giovani e giovanissimi e famiglie, a dimostrazione di quanto, ancora, molti secoli dopo, il poema dell’Alighieri sappia parlare al cuore dei tanti lettori e comunicare emozioni. Il pomeriggio dantesco di Anassilaos sarà concluso dal parroco della Chiesa di San Giorgio al Corso, Don Antonio Santoro, con la lettura dell’ardente preghiera che San Bernardo rivolge alla Vergine (“Vergine Madre, Figlia del tuo Figlio”) nel canto XXXIII del Paradiso che conclude il poema e il viaggio dell’Alighieri nell’oltretomba. Si tratta dell’inizio di un programma nutrito e intenso che il sodalizio reggino intende realizzare in collaborazione con Università, Enti e Istituzioni culturali nei prossimi mesi, per celebrare Dante promuovendo incontri di approfondimento sull’artista e le sue opere, spettacoli musicali e di danza ispirati al Poema nonché recital, mostre di arte figurativa, fotografiche e storico-filateliche.