Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Imbalzano (NCD): "convocazione straordinaria Consiglio Comunale su ex Omeca"

REGGIO. Imbalzano (NCD): "convocazione straordinaria Consiglio Comunale su ex Omeca"

ReP

“Come da noi anticipato nei giorni scorsi, sulla delicata situazione delle ex OMECA di Reggio Calabria, che rischiano di essere tritate nella trattativa per la cessione della Capogruppo Ansaldo Breda già avviata dal Top Management di Finmeccanica con il colosso giapponese “HITACHI”, abbiamo formalizzato la richiesta al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale di una convocazione straordinaria ed urgente della massima Assise cittadina”.E’ quanto afferma il capogruppo NCD Pasquale Imbalzano, primo firmatario dell’istanza stessa e da tempo impegnato, in stretto raccordo con i Rappresentanti dei lavoratori, a vigilare sul destino dello stabilimento reggino.“Un doveroso ringraziamento voglio rivolgere a tutti i colleghi di opposizione ed a quelli di maggioranza che abbiamo potuto fin qui contattare anche se siamo convinti che altri aderiranno sicuramente all’iniziativa, nella consapevolezza che il consolidamento del futuro del sito di Torre Lupo attiene alla responsabilità di tutto il Consiglio, indipendentemente da logiche di schieramento”, continua il capogruppo NCD.“Abbiamo ritenuto di utilizzare, in questo caso, lo strumento dell’art. 3 offerto ai consiglieri dal regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, per consentire sulle OMECA un dibattito alla luce del sole, una discussione senza reticenze e la più costruttiva possibile, per affidare alla massima assise cittadina le decisioni conclusive”, aggiunge Pasquale Imbalzano. “In questo contesto, abbiamo fortemente sostenuto la necessità di garantire la presenza in aula dei rappresentanti aziendali e di categoria dei lavoratori, nonché dei vertici di Finmeccanica, perché -dal prevedibile confronto- vengano assunti impegni chiari, a salvaguardia del destino delle oltre 600 maestranze complessivamente oggi occupate e delle rispettive famiglie”, continua ancora Pasquale Imbalzano.“Sarà quella del Consiglio la sede naturale perché emergano i progressi di questi anni e gli straordinari risultati in termini di produttività e di risultati economici permessi dall’impegno e dal grande senso di responsabilità dei lavoratori e del Sindacato. Una realtà quasi unica nel Paese in questo comparto, che ha ricevuto il generale, positivo apprezzamento sia della Capogruppo che della Proprietà e che dovrà rappresentare una forte specificità nel confronto con eventuali acquirenti”, conclude Pasquale Imbalzano.