Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. LIPU, rarissima cicogna nera in difficoltà avvistata in Calabria

LAMEZIA. LIPU, rarissima cicogna nera in difficoltà avvistata in Calabria

 

Un raro esemplare di cicogna nera è stato avvistato in località Terzi di Lamezia Terme (Cz) lungo il fiume Amato a circa tre chilometri dall'Aeroporto. "L'animale, in evidente stato di difficoltà, pur con una zampa penzolante, era ancora in grado di volare", sottolinea La Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) sul suo sito. Quando i volontari di Rende si sono recati sul luogo dell'avvistamento, l'animale "si era allontanato e vane sono risultate le ricerche. La ferita potrebbe essergli anche fatale".

Negli ultimi anni "sia le osservazioni durante le fasi di migrazione che il numero di coppie nidificanti sono aumentate in Italia - osserva Marco Gustin, Responsabile Specie e ricerca della Lipu - e sebbene svernante rara ma apparentemente regolare nell'ultimo decennio, in Calabria la presenza della specie in inverno appare un fatto eccezionale''.

In Italia sono presenti circa 15 coppie nidificanti di cui almeno 10 in Basilicata. "L'esemplare osservato potrebbe essere un individuo svernante ma la ferita alla zampa -sottolinea l'organizzazione ambientalista- potrebbe avere purtroppo conseguenze fatali. Non sappiamo cosa sia successo al volatile ed ogni ipotesi avrebbe poco significato".

"Nel marzo 2014 un individuo della stessa specie è stato abbattuto in pieno Parco Nazionale della Sila da ignoti bracconieri, un gesto deplorevole e inqualificabile, ma non vogliamo minimamente pensare che la stessa cosa possa essere successo a quest'altro individuo", aggiunge Roberto Santopaolo responsabile provinciale Lipu.

La cicogna nera è un uccello che può raggiungere il metro d'altezza e i due metri di apertura alare. Il colore del corpo, comprese le ali, è nero tranne il ventre che è bianco, mentre zampe e becco sono di colore rosso. "E' quindi un uccello facilmente riconoscibile, chiunque lo avvisti può segnalarlo alla Lipu di Rende così che i propri volontari possano monitorarlo e valutare il suo stato di salute. Una tempestiva segnalazione -viene rilevato- potrebbe salvare la vita ad un individuo appartenente ad una specie molto rara e di straordinaria valenza naturalistica".