Direttore: Aldo Varano    

Pugliese ospite RAI: «Inquietanti i ritardi sulla Nuova S.S.106»

Pugliese ospite RAI: «Inquietanti i ritardi sulla Nuova S.S.106»
ReP

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” informa che il Presidente Ing. Fabio Pugliese, questa mattina, è stato ospite in diretta Skype alla nota trasmissione “Buongiorno Regione Calabria” su Rai Tre nell’ambito di una puntata dedicata al tema “Strade e Autostrade Calabresi”.

Karen Sarlo, nota giornalista Rai e conduttrice della trasmissione, ha rivolto al Presidente della nostra Associazione alcune domande relative alla strada statale 106 ionica in Calabria: «Proprio ieri lei ha scritto di nuovo, ancora una volta, al governo nazionale e al Presidente Matteo Renzi ha chiesto: ma allora questi lavori di ammodernamento sulla 106 ripartono?»

«La nostra Associazione - ha affermato Pugliese - si batte per l'ammodernamento della S.S.106. Troviamo inquietanti i ritardi che si registrano ormai da mesi sull'ammodernamento del 3° Megalotto che collegherà Sibari a Roseto sulla S.S.106 ed ancora più inquietanti riteniamo i ritardi che si stanno delineando al CIPe dove ormai il progetto è stato istruito da mesi e non si comprendono le ragioni squisitamente politiche per le quali il progetto non viene approvato».

«Nel caso in cui ci fosse un crollo dell'A3 – chiede Katia Sarlo – la S.S.106 è pronta a supplire questo disagio?»

«Guardate – ha risposto il Presidente - uno dei problemi ormai certificato che riguarda la S.S.106 è il fatto che questa strada da decenni non riesce a sopportare gli attuali volumi di traffico. Mi chiedo, quindi, come possa questa strada sopportare anche eventuali ulteriori volumi di traffico in arrivo dall'A3».

Pugliese ha poi aggiunto che «non è più possibile che esistano "due italie", una in cui si investe e l'altra dove invece si continua a non investire un euro in infrastrutture così come è anche opportuno ribadire che non possono neanche esistere "due calabrie" una che viaggia ad alta velocità e l'altra, sullo jonio, che cammina più lenta e più in generale - ha dichiarato Pugliese - non può e non deve esistere una Calabria che ha solo una autostrada»

Sui fondi europei, infine, Pugliese ha dichiarato che «c’è una speranza per ammodernare la S.S.106 se si utilizzano i fondi comunitari e se non accade quanto successo negli ultimi 10 anni quando la Calabria non è stata capace di intercettare risorse che avrebbe certamente potuto investire nella realizzazione di infrastrutture importanti e strategiche per lo sviluppo della nostra regione».