Direttore: Aldo Varano    

Por Calabria, Scalzo: "conforta l'incoraggiamento dalla commissaria Cretu"

Por Calabria, Scalzo: "conforta l'incoraggiamento dalla commissaria Cretu"
    rep

“La giornata di oggi segna un importante passo avanti per le politiche di programmazione europea della Calabria. Il meeting con la commissaria Cretu, a cui hanno preso parte il ministro Delrio, il sottosegretario De Vincenti, il presidente Oliverio e i governatori di Campania e Sicilia Caldoro e Crocetta, ha rappresentato un momento di positivo e proficuo confronto su un tema decisivo per le sorti della nostra regione”. E’ quanto afferma il presidente del Consiglio regionale, Tonino Scalzo, dopo l’incontro a palazzo Campanella. “Ci sembra che la considerazione di cui oggi gode la nostra Regione dinanzi alle istituzioni europee sia in netta ripresa. E’ vero, paghiamo lo scotto dei pesanti ritardi che si sono accumulati nel tempo e che non riguardano solo la Calabria, ma anche gli altri territori che rientrano nell’ex obiettivo Convergenza; tuttavia, negli ultimi tempi si sono moltiplicati gli sforzi per impedire che le ingenti somme messe a disposizione da Bruxelles fossero destinate alla deriva del disimpegno automatico”.“Abbiamo di fronte a noi otto mesi – prosegue Scalzo – in cui dovremo lavorare ancora di più per arrivare al 31 dicembre 2015 con un livello di certificazione della spesa che consenta di colmare almeno in parte i gap rilevati. Siamo certi che la Regione saprà procedere in direzione di uno snellimento dei processi burocratici e di un ulteriore miglioramento delle performance, sulla base delle quali veniamo giudicati dalla Commissione europea. In questo senso, non possiamo che sottolineare il valore di quanto rimarcato dal ministro Graziano Delrio: l’Italia non è il Paese delle proroghe e per questo l’impegno della politica deve essere volto ad allinearsi rapidamente agli standard di efficienza richiesti dalle istituzioni europee. Ciascuno di noi, per la parte di propria competenza, deve assumere la consapevolezza di dover prodigarsi al massimo per raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo”. “L’incoraggiamento arrivato dalla commissaria Cretu è fonte di ottimismo, cauto e moderato, ma pur sempre ottimismo. L’auspicio che, sul versante istituzionale, mi sento di formulare – conclude il presidente del Consiglio regionale – è che la decima legislatura si qualifichi proprio sul terreno della capacità di rendere finalmente efficaci ed efficienti la programmazione e l’utilizzo dei fondi strutturali europei in Calabria”.