Direttore: Aldo Varano    

AMANTEA (CS). Il Sindaco Sabatino chiarisce la posizione dell'esecutivo sulla vicenda Lungomare

AMANTEA (CS). Il Sindaco Sabatino chiarisce la posizione dell'esecutivo sulla vicenda Lungomare
 «Pronti ad intervenire sul lungomare non appena saranno acquisite le concessioni necessarie». Il sindaco Monica Sabatino chiarisce il pensiero dell’esecutivo sull’iter che dovrà essere attuato per giungere alla riqualificazione della via marina dedicata alla memoria del capitano di corvetta Natale De Grazia.«La giunta – spiega il primo cittadino – è in carica da meno di un anno ed è stata scelta soprattutto in base al programma elettorale presentato. Le nostre proposte, volte a migliorare le potenzialità della città, prevedevano la costruzione strategica di due ponti per agevolare la viabilità cittadina, la realizzazione dell’accesso al mare su Campora San Giovanni e la riedificazione del lungomare. Il comune di Amantea ha contratto nel 2011 un mutuo di 2 milioni 500 mila euro per la ristrutturazione della via fronte mare. Da allora le casse comunali hanno restituito alla Cassa Depositi e Prestiti circa 800 mila euro senza poter rinvestire neanche un centesimo nell’economia cittadina. Quando ci siamo insediati ci siamo trovati di fronte ad una scelta obbligata: consapevoli del fatto che sul lungomare non potevamo intervenire a causa della mancanza delle necessarie concessioni demaniali, abbiamo optato per utilizzare il fondo immediatamente disponibile per le altre opere presenti nel nostro programma. Per ciò che concerne il lungomare sicuramente interverremo per dare la giusta importanza e la giusta dignità ad un luogo che può rappresentare un volano di sviluppo per il nostro territorio a vocazione prettamente turistica. E avremo la possibilità di farlo perché quelli che erano i vincoli per la contrazione dei mutui sono stati allentati e di conseguenza potremo reperire, appena possibile, le risorse necessarie. Ci siamo prontamente attivati per riuscire in un percorso difficile e complesso che finora ha visto fallire i tentativi delle amministrazioni che ci hanno preceduto. Abbiamo avviato un confronto con l’agenzia del Demanio e con la Capitaneria di Porto e siamo convinti di aver imboccato la strada giusta per risolvere un problema che si trascina da oltre trenta anni. Abbiamo la determinazione necessaria per raggiungere questo traguardo, ma chiediamo alla comunità pazienza e fiducia. Non ci sogneremmo mai di privare la nostra città delle opportunità insite nella riqualificazione del lungomare ed è per questo motivo che respingiamo categoricamente tutti gli attacchi politici, le accuse e le allusioni in merito a questo argomento, soprattutto da parte di chi non è stato in grado, in tanti anni, d’intervenire sul problema e di giungere ad un lieto fine».