Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA TERME. I vincitori del 36° Concorso Nazionale di Musica A.M.A. Calabria

LAMEZIA TERME. I vincitori del 36° Concorso Nazionale di Musica A.M.A. Calabria
 

 Hanno avuto luogo sabato e domenica 30 e 31 maggio 2015 presso i locali dell’Istituto Musicale Sebastiano Guzzi, la sede dell’associazione e palazzo Nicotera le audizioni dei concorrenti iscritti al 36° Concorso Nazionale di Musica A.M.A. Calabria nelle sezioni pianoforte, duo pianistico, archi, fiati, chitarra, musica da camera e musica contemporanea. La manifestazione, che come di consueto, ha richiamato in città centinaia di giovani accomunati dall’amore per la musica provenienti da tutto il paese, riconferma anche nell’edizione 2015 il suo ruolo di vetrina-incontro di giovani talenti e come le manifestazioni culturali producano un significativo indotto economico. A giudicarli tre commissioni di grande qualità composte da apprezzati concertisti e didatti rispettivamente presiedute dai M° Umberto Zamuner direttore del Conservatorio di Potenza, M° Francescantonio Pollice direttore del Conservatorio di Vibo Valentia e Maria Sbeglia docente titolare della cattedra fi pianoforte presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli. A comporre le commissioni Giovanni Puddu chitarrista di fama internazionale, Giuseppe Arnaboldi, Aurelio Pollice e Ferruccio Messinese, rispettivamente docenti presso i Conservatori di Vibo Valentia e Rovigo, il flautista Francesco Martino Presidente dell’Associazione Gustav Mahler e la musicologa Chiara Macrì. Le diverse giurie hanno assegnato 9 primi premi assoluti e borse di studio per circa 6000 euro: nella sezione archi a Josephine Miles Olwen per la categoria B con punti 98/100, nella sezione chitarra a Saverio Fogliaro per la categoria C con punti 100/100 e a Giuseppe Buscemi per la Categoria E con punti 100/100, per la sezione musica da camera esecuzione archi e formazioni diverse con punti 98/100 rispettivamente al duo violino pianoforte Giuseppe Sanginiti – Antonio Matarazzo e al duo sassofono percussioni Alberto Cavallaro – Federico Tramontana, per la sezione musica contemporanea a Marco Mancini con punti 100/100, per la sezione duo pianistico esecuzione al duo Michele Benignetti - Eleonora Spina con punti 99/100, per la sezione pianoforte a Emmanuele Marchese, Anna Rizzo rispettivamente per le categorie A, B. Sono stati, inoltre, assegnati 63 primi premi, 23 secondi premi, 15 terzi premi e 4 riconoscimenti di merito. Nonostante il mancato sostegno, ormai da anni del Comune di Lamezia Terme che ha inteso fare scelte diverse rispetto all’unica grande iniziativa concorsuale dedicata alla musica che ha richiamato negli anni in città decine di migliaia di persone fra concorrenti, docenti, accompagnatori e familiari, i concorsi AMA Calabria proseguono confermandosi palestra per le giovani generazioni e vetrina di prestigio a livello nazionale e internazionale. Sono, infatti, numerosi i concertisti e didatti affermati anche a livello internazionale che hanno trovano nel concorso AMA Calabria realizzato a Lamezia la conferma del loro talento, la valorizzazione delle loro qualità e, in taluni casi, il lancio in una dimensione addirittura sovranazionale. I concorsi AMA Calabria hanno rappresentato, non solo l’occasione per valorizzare i nostri talenti facendoli incontrare con quelli di altre regioni d’Italia e del mondo ma anche un concreto esempio di come si possa promuovere una bella e positiva immagine della città spesso solo dipinta come una città dove regna incontrastato il malaffare. L’augurio e che chi avrà responsabilità di governo possa comprendere l’importanza e l’utilità delle manifestazioni culturali per lo sviluppo sociale, economico e culturale di Lamezia Terme sostenendole adeguatamente sulla base dei risultati ottenuti e delle capacità in grado di esprimere.