Direttore: Aldo Varano    

Reggio Futura: "Atam, il cdx antepone gli interessi di Reggio alla contrapposizione sterile"

Reggio Futura: "Atam, il cdx antepone gli interessi di Reggio alla contrapposizione sterile"
 

Il voto favorevole dei consiglieri di minoranza in consiglio comunale alla ricapitalizzazione dell'ATAM conferma, una volta di più, l'impegno del centro destra di voler sempre anteporre gli interessi di Reggio alle logiche dell’appartenenza e della  contrapposizione basata sulla sterile propaganda. 

I consiglieri di centrodestra  si sono assunti la responsabilità di votare la delibera - in favore di un’ azienda che ha rappresentato e dovrà continuare a rappresentare   un bene comune della città - nonostante il disarmante  dilettantismo amministrativo  con cui la Giunta Comunale e la maggioranza che la sostiene, hanno affrontato una questione  che mette a rischio  oltre 300 posti di lavoro e l’erogazione di un servizio pubblico essenziale che garantisce il diritto alla mobilita dei cittadini.     

La vertenza ATAM è stata trattata  dalla gestione commissariale prima e dall‘attuale Amministrazione comunale dopo con superficialità e incompetenza. 

Ai 7 mesi dilapidati per ottenere una banale firma da parte dei ministri del “governo amico”  di centrosinistra sulla delibera della Giunta Scopelliti che ha disposto l’erogazione di 10,800 mln in favore dell’ATAM,  si aggiunge un’altra perla figlia dell'improvvisazione amministrativa: solo un giorno prima dell’ ennesima udienza del Tribunale fallimentare è stata sottoposta all’attenzione del consiglio comunale la ricapitalizzazione per circa 7 mln. 

Una delibera palesemente carente, una procedura che non ha consentito all’Azienda di presentare la documentazione che da diversi mesi richiede il Tribunale fallimentare che ancora una volta ha dimostrato grande sensibilità concedendo un ulteriore rinvio.  Ma il paradosso di questa vicenda Kafkiana è che l’amministrazione  comunale, dopo aver incassato l’ennesima cattiva figura in tribunale, invece di darsi da fare per mettere nelle condizioni l’ATAM di affrontare tra 5 giorni l’udienza che  dovrà scongiurare il fallimento, continua ad abbandonarsi ai consueti ed ormai ridondanti proclami trionfalistici, a quell’attività mediatica fondata sull’inganno e la menzogna che ha prodotto danni su danni alla città.      

È dunque in uno stato di palpabile preoccupazione che sentiamo di invitare il Sindaco ad esercitare il proprio ruolo perché sia scongiurato il fallimento e l’ATAM riprenda quell’esaltante   cammino, interrotto qualche anno fa, che l’ha vista primeggiare  grazie alla qualità e all’affidabilità del servizio  offerto ai reggini.

 

REGGIO FUTURA