Direttore: Aldo Varano    

MAGORNO su danni causati dal nubifragio

MAGORNO su danni causati dal nubifragio
 

ReP

« I danni causati dal nubifragio che ha colpito lo Jonio cosentino sono stati eccezionalmente ingenti ma lo Stato è presente e la Calabria sta reagendo in maniera straordinariamente attiva e solidale in aiuto di della popolazione colpita, alla quale sento di rinnovare la mia vicinanza e la mia solidarietà », lo dichiara il deputato e segretario regionale del Pd Ernesto Magorno che oggi ha partecipato al sopralluogo che il Ministro Galletti ha effettuato nelle zone colpite assieme al capo Dipartimento della Protezione Civile Curcio, al presidente della Giunta regionale Oliverio, al Prefetto Tomao , al Presidente del Consiglio regionale Irto, ai sindaci di Rossano e Corigliano e alle altre autorità del territorio. Prosegue Magorno: « Il Governo, come dimostra la visita di oggi, ha immediatamente risposto all’emergenza e lo stesso Presidente del Consiglio segue ora per ora l’evolversi della situazione. Abbiamo rinnovato al Ministro Galletti la richiesta dell’istituzione dello stato di calamità, e lo stesso Ministro ha assicurato che sarà fatto il possibile perché la questione sia affrontata nel prossimo CDM, una volta che sarà fatta una valutazione dei danni, che comunque appaiono di portata molto ampia . Voglio sottolineare – dichiara ancora Magorno – l’impegno del Presidente Oliverio e, nel complesso, la tempestività e l’eccezionale lavoro che sta svolgendo la Regione con tutte le strutture attivate per questa emergenza. Esprimo gratitudine al Prefetto Tomao per la consueta sensibilità con la quale svolge il suo lavoro di coordinamento e di raccordo istituzionale.  Così come evidenzio l’encomiabile il lavoro    che in queste ore stanno svolgendo i sindaci e le amministrazioni colpite e le strutture attivate dalla Regione, dalla Provincia, dalla Protezione Civile, dal Prefetto, dai Vigili del Fuoco e da tutte le Forze dell’Ordine dai diversi enti e corpi che stanno partecipando alle operazioni di soccorso. Così come non può lasciare indifferenti la vera e propria rete di solidarietà che, con la presenza fisica dei volontari e con le tante iniziative di raccolta fondi , si sta stringendo, con grande sensibilità e concretezza, attorno alle popolazioni dello Jonio cosentino. Da calabrese, prima ancora che da uomo delle istituzioni, ho provato sofferenza nel vedere oggi le devastazioni che la natura ha inferto a questi luoghi ma la risposta che sta dando la nostra terra mi induce ad essere fiducioso sulla capacità di questi territori di risollevarsi presto da una prova così dura. Ritengo - dice infine Magorno - che non sia più eludibile, in linea con l’impegno che in tale settore sta assicurando il Presidente Oliverio, la necessità di affrontare in maniera seria e radicale il tema del dissesto idrogeologico, della tutela del territorio, della sua fragilità, puntando sulla prevenzione e su norme più severe. In questo senso sono pienamente d’accordo con il Ministro Galletti, mai più condoni e nessuna tolleranza contro ogni abuso edilizio ».