Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. All'Anassilaos incontro sul poeta Crinagora di Mitilene

REGGIO. All'Anassilaos incontro sul poeta Crinagora di Mitilene
 

Si terrà oggi mercoledì 7 ottobre alle ore 17,00 presso la Sala della Biblioteca della Provincia il secondo degli incontri che l’Associazione Culturale Anassilaos dedica all’Arte, alla Cultura e alla Letteratura del mondo antico, soprattutto greco e romano. Dopo il reggino Amos Martino sarà la giovane studiosa milanese Claudia Gandini a intervenire con una conversazione dedicata al poeta ellenistico Crinagora di Mitilene, oggetto di una sua ricerca confluita poi nel volume “Diplomatico e poeta Crinagora d Mitilene nella Roma di Augusto” edito da Leonida Edizioni. La giovane studiosa parlerà dunque di Crinàgora (Kριναγόρας), poeta greco di Mitilene  (70 a. C. - 18 d. C.) che per ben due volte fu ambasciatore a Roma dove partecipò alla corte di Augusto. Fu uno dei poeti della Corona (raccolta di poeti) compilata da Filippo di Tessalonica. Di lui restano 51 epigrammi nell'Antologia Palatina. Il della Gandini prende le mosse dallo studio di quattro epigrammi scritti dal poeta greco. Essi infatti contribuiscono a far luce su come un letterato, erede della secolare tradizione culturale greca, considerò il dominio romano e sul ruolo da lui assunto nel mutato clima politico del nascente impero, del quale la Grecia non era, ormai, che una provincia periferica. Crinagora risulta essere vissuto a lungo a Roma e si riferisce spesso a fatti e personaggi storici a lui contemporanei: egli si dimostra un fervente ammiratore di Augusto e celebra la solidità dello Stato romano, ma questo atteggiamento non può essere ridotto a mera adulazione; è in rapporto con membri della famiglia delprinceps, ma sarebbe semplicistico definirlo solo un cliente. L’opera e la figura dell’autore si possono, piuttosto, inserire nel contesto della sempre più stretta interazione tra cultura greca e autorità politica romana, iniziata più di un secolo prima dell’età augustea.