Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Atam, Quattrone: "proseguiamo con il risanamento per il salvataggio dell’Azienda"

REGGIO. Atam, Quattrone: "proseguiamo con il risanamento per il salvataggio dell’Azienda"
 

 

 

«Nel quadro del progetto del sistema dei trasporti metropolitano, l’Amministrazione Falcomatà ha ritenuto indispensabile programmare un importante investimento economico per la ricapitalizzazione dell'Azienda di Trasporti dell'Area Metropolitana, per ricostruire il servizio di trasporto e offrire ai reggini un sistema innovativo che proietti la città nel futuro''. È quanto dichiara l’Assessore alla Mobilità del Comune di Reggio Calabria Agata Quattrone.

 


«Si tratta di un intervento fondamentale sulla mobilità urbana previsto dall’Amministrazione - ha commentato l’Assessore - fin dall’insediamento abbiamo puntato molto sulla realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile, accessibile, inclusivo e a misura di cittadino. In questo disegno rientra il lungo e meticoloso lavoro messo in campo fino ad oggi per il salvataggio dell’Azienda cittadina di trasporti. La scelta di ricapitalizzare la società e di prevedere a breve altri consistenti investimenti, è l’ulteriore conferma dell’interesse dell’Amministrazione nei confronti del TPL e dell’Atam e precede i positivi risultati economico-gestionali raggiunti dal management aziendale e rilevati nell’ultima Assemblea dei Soci, ottenuti grazie al piano di risanamento adottato dall’Azienda ed approvato dalla Giunta».

 

«Sulla vicenda Atam - ha aggiunto l’Assessore Quattrone - dal primo istante abbiamo affermato che al centro del nostro progetto ci sono i lavoratori, vero e proprio cuore pulsante dell’Azienda. Alla vigilia dell’udienza che potrebbe decretare l’uscita dell’Atam dalla procedura fallimentare, vogliamo ribadire il nostro ringraziamento, insieme con un sincero plauso, alle maestranze aziendali, che in questi mesi hanno sopportato i sacrifici imposti dai contratti di solidarietà dovuti ai danni prodotti dalle precedenti gestioni. Adesso è importante proseguire su questa fondamentale opera di risanamento, che impone passaggi complessi ma necessari al salvataggio di un’Azienda che consideriamo uno straordinario patrimonio per la città».

 

«Perdere l’occasione di raggiungere un accordo possibile sulla riduzione del costo del lavoro - ha concluso l’Assessore - significherebbe pregiudicare il futuro dell’ATAM, vanificando gli sforzi compiuti con grande generosità sino a questo momento. Siamo certi che l’attenzione verso le sorti dell’Azienda prevarrà su ogni altro interesse, consentendo all’Azienda di contribuire alla rinascita della città».