Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Tripodi (GD): "la risposta alla "Spallata" mal riuscita è la politica dei fatti"

REGGIO. Tripodi (GD): "la risposta alla "Spallata" mal riuscita è la politica dei fatti"
ReP
 
"Mentre l'amministrazione Falcomatà procede spedita nel suo percorso di risanamento e di ripristino della normalità, al netto delle difficoltà ereditate e con i ritardi di una burocrazia malata , la destra ritorna in piazza, o almeno una parte di essa. A partecipare alla manifestazione "La spallata" che aveva come unico obiettivo quello di ricompattare le destre cittadine favorendo un azione di contrasto all'amministrazione Falcomatà, sono solo due consiglieri di minoranza, il candidato a sindaco perdente Lucio Dattola e il "solitario" Ripepi, che già durante la conferenza stampa a Palazzo San Giorgio per la vicenda aeroportuale era stato lasciato solo dai suoi compagni di partito e dalla minoranza intera. Dunque potremmo definirla , una "spallata" al centro destra diviso, e soprattutto una spallata all'intera cittadinanza, perché ad oggi dalla minoranza al consiglio comunale non è emersa nessuna proposta concreta per lo sviluppo della città, nessuna ammissione di responsabilità dello stato delle cose prodotte dal modello Reggio di Scopelliti & company che hanno ridotto la città in una situazione di crisi economica allarmante e immobilizzato la democrazia a causa del commissariamento del comune per contiguità mafiosa. Al grido di "Boia chi molla" utilizzato durante la manifestazione a Piazza Italia , non possiamo che collegare una delle pagine più buie della storia di Reggio. Noi Giovani Democratici siamo convinti che alle critiche mosse durante questa manifestazione il Sindaco e la sua squadra risponderà con la forza dei fatti assumendosi la responsabilità di chi vuole guidare una fase di ricostruzione che nella città Metropolitana e nella condivisione con i territori avrà reale compimento". E' quanto afferma Alex Tripodi , responsabile organizzazione provinciale Giovani Democratici Reggio Calabria.