Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Pubblicato bando per le Bretelle del Sant'Agata, Quattrone: ''tutto fermo dal 2009, pronti a sbloccare gli altri interventi sulla mobilità"

REGGIO. Pubblicato bando per le Bretelle del Sant'Agata, Quattrone: ''tutto fermo dal 2009, pronti a sbloccare gli altri interventi sulla mobilità"
 

«Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato il bando per la realizzazione delle Bretelle del Torrente Sant'Agata per un investimento complessivo di 6 milioni e 600 mila euro. Un'opera strategica che va inserita nel quadro complessivo di progetti finalizzati all'ammodernamento del sistema dei trasporti metropolitano della città». A dare l'annuncio dell'importante novità per il contesto delle opere pubbliche cittadine è l'Assessore alla Mobilità del Comune di Reggio Calabria Agata Quattrone.

  

«Si tratta di un intervento atteso da anni - ha commentato l'Assessore Quattrone - dopo mesi di lavoro, che è servito ricostruire i contorni trascorsi e le criticità che negli anni hanno prodotto un pesante ridimensionamento dell'originario finanziamento regionale, siamo riusciti a mettere a bando il primo dei sub-interventi inizialmente previsti. L'intervento era stato originariamente finanziato dalla Regione nel 2009. Fino ad oggi nessuna delle amministrazioni che si sono succedute era riuscita a portare a bando i progetti, accumulando pesanti ritardi e determinando la riduzione del finanziamento originario. Negli anni il Comune ha persino incamerato 7 milioni di anticipazioni del finanziamento regionale, utilizzandoli però per altro. Senza contare che la proposta avanzata in precedenza dal Comune era stata bocciata dalla amministrazione regionale di centro-destra. E non certo per motivazioni politiche visto che alla guida della Regione allora c’era chi in precedenza aveva proposto il piano dei sub-interventi al Comune».

  

«Oggi - ha spiegato ancora Agata Quattrone - abbiamo riportato il macrointervento al suo obiettivo originario, ossia la realizzazione della metropolitana di Reggio Calabria, ampliandolo anche in ottica della Città Metropolitana in un progetto integrato e di sistema, che ha trovato il consenso e il sostegno della Regione e che porterà un finanziamento pari quasi al doppio del valore dello stanziamento originario».

  

«Le bretelle del Sant'Agata sono un'opera strategica nel contesto della mobilità urbana cittadina. Rappresentano una nuova arteria stradale fondamentale per l'accesso al centro città che ci consentirà di riqualificare una vasta area della periferia sud, attualmente collegata da un unico accesso stradale, e di ridurre sensibilmente il traffico sulle altre arterie dell'area. Nel frattempo stiamo continuando a lavorare per gli altri interventi previsti nel progetto: il ponte sul Torrente Calopinace, il parcheggio del nuovo Palazzo di Giustizia, che servirà anche gli uffici del Cedir, l'efficientamento del trasporto pubblico attraverso l'adeguamento del parco veicoli e lo studio di fattibilità per la metropolitana cittadina. L'obiettivo - ha concluso l'Assessore - è la realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile, accessibile, inclusivo e a misura di cittadino».