Direttore: Aldo Varano    

Premio S.Ilario 2015: i riconoscimenti per "Anime Nere"

Premio S.Ilario 2015: i riconoscimenti per "Anime Nere"

Condivisione, aggregazione, divertimento, apprendimento, cultura: tutto questo è stato il film “Anime nere” per un intero territorio coinvolto a vario titolo, partecipe di un progetto forte, pluripremiato, applaudito in Italia e all’estero. E per dare risalto a questo dato fondamentale, oltre che al valore artistico dell’opera nel suo globale, dal dirompente libro di Gioacchino Criaco, edito da Rubbettino, fino all’opera di Francesco Munzi, nell’ambito del “Premio Sant’Ilario 2015 – sezione Firme d’Autore”, è stata dedicata, sabato scorso, una serata al film.  

    Il Premio, promosso dall’amministrazione comunale per tributare il giusto riconoscimento a quanti danno lustro con il loro operato alla cittadina ionica, in ideale continuazione con gli appuntamenti che negli anni hanno visto la presenza di Gioacchino Criaco e della Rubbettino a Sant’Ilario, ha siglato quindi un percorso di condivisione culturale. «Il cinema con la sua grande capacità di attrazione è uno dei più potenti veicoli di rivoluzione e trasformazione sociale, a maggior ragione in territori difficili come la Locride, ed è perciò su questa magica forma d’arte che si può e si deve puntare per un riscatto possibile» ha detto il sindaco Pasquale Brizzi.  

      Hanno ricevuto il riconoscimento l’attore Fabrizio Ferracane, protagonista del film insieme a Peppino Mazzotta e Marco Leonardi, lo scrittore Gioacchino Criaco, che insieme a Munzi ha firmato la sceneggiatura, il direttore editoriale della Rubbettino, Luigi Franco, che ha scoperto il talento narrativo di Criaco (in questi giorni nelle librerie con il suo nuovo romanzo, “Il salto zoppo”, edito da Feltrinelli), la Asimmetrici Film di Bernardo Migliaccio Spina e Vincenzo Caricari per l’importante lavoro svolto nella fase del casting. E il riconoscimento al film nel globale è stato invece assegnato ai tanti volti di attori, professionisti e non, dai ruoli di pochi minuti a quelli più lunghi, che hanno reso indimenticabile l’opera. A ritirare il premio i co-protagonisti Stefano Priolo e Pasquale Romeo, e ancora Marco De Leo, Giancarlo Saccomando, Filippo Racco, e il manager per le location Antonio Iulis. (Le foto sono di Lidia Zitara)

L’evento, organizzato dal Comune di Sant’Ilario con il patrocinio della Provincia di Reggio Calabria, ha visto la partecipazione e gli interventi di numerosi rappresentanti dell’amministrazione comunale, a sottolineare come la serata sia stata fortemente voluta dalla stessa e personalmente curata nei dettagli dagli amministratori, in testa il sindaco Brizzi. Con lui il vicesindaco Giuseppe Monteleone, l’assessore Vincenzo D’Agostino e lo staff dei consiglieri delegati alla cultura: Tonino Carneri, Claudia Cinelli, Sara Tedesco, Alessandra D’Agostino. Presente anche il presidente della Pro Loco, Ugo Mollica. La manifestazione è stata condotta da Maria Teresa D’Agostino.   

    Sono state proiettate parti salienti di “Anime nere” e un emozionante “dietro le quinte” del periodo della lavorazione dell’opera, gentile omaggio di Asimmetrici Film.