Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Quattrone e Mauro: "nuovamente prenotabile il volo Reggio Calabria - Milano"

REGGIO. Quattrone e Mauro: "nuovamente prenotabile il volo Reggio Calabria - Milano"
 

 

 

«È nuovamente prenotabile il volo Reggio Calabria - Milano di Alitalia in partenza al mattino alle ore 6:20 con rientro serale allo scalo reggino alle 23:20. L’auspicio del Sindaco Falcomatà ha avuto i suoi effetti e, per quanto ne possa dire qualche improvvisato detrattore, oggi i fatti ci dicono che il collegamento con la città meneghina è di nuovo attivo». È quanto dichiarano in una nota congiunta il Consigliere comunale delegato alla Città Metropolitana Riccardo Mauro e l’Assessore alla Mobilità del Comune di Reggio Calabria Agata Quattrone. «Il volo è stato ripristinato, è nuovamente prenotabile e garantito almeno per tutto il mese di dicembre. È un fatto. Ed è corretto informare di questo i cittadini che rischiano di rimanere disorientati dai tentativi di chi pur di criticare l’azione dell’Amministrazione non si rende conto di remare contro la città. Il compito della politica è quello di tutelare i cittadini e renderli partecipi delle scelte che si fanno e dei risultati che si ottengono. Bene, questo compito è stato assolto. Ovviamente sappiamo benissimo che Alitalia è ormai una società privata e rispetto alle sue scelte aziendali poco o nulla può la politica. Ma rispetto a quanto apparso su alcuni organi di stampa nelle scorse settimane - proseguono il delegato Mauro e l’assessore Quattrone - è bene chiarire i termini reali della questione. Anche e soprattutto sui costi del volo, a dire di alcuni assolutamente proibitivi per i nostri concittadini. Qui non si tratta di difendere le scelte aziendali di una compagnia privata ma, ad onor di verità, é bene informare i cittadini sul fatto che a fronte di diverse simulazioni di acquisto di biglietti aerei, in giorni diversi, da qui alla fine dell’anno, i costi non sono assolutamente quelli riportati nei giorni scorsi». «Ad esempio - proseguono Mauro e Quattrone - provando a prenotare un volo in partenza la mattina del 23 novembre e rientro serale il 26 novembre, la cifra complessiva da pagare è di 144 euro. Dunque 72 euro a tratta, che considerando il costo medio dei voli sul territorio nazionale non è certo un prezzo spropositato. Discorso simile si può fare simulando una partenza il 10 dicembre ed un rientro il 14 dello stesso mese. In questo caso il costo complessivo del volo andata e ritorno è di 130 euro, dunque 65 euro a tratta. Ed anche volendo simulare una prenotazione nel periodo natalizio, che notoriamente è uno dei più costosi dell’anno per i trasporti, si arriva a pagare per un volo con andata il 21 dicembre e ritorno il 28 dicembre, non più di 204 euro in totale, dunque 102 euro a tratta. Costi normali, adeguati alla media dei voli nazionali per la compagnia Alitalia».

 

«Alla luce di tutto questo - dichiarano ancora Mauro e Quattrone - invitiamo tutti ad abbassare i toni, soprattutto chi riveste ruoli di responsabilità e dovrebbe evitare facili allarmismi. Se vogliamo tutelare l’interesse della città è necessario remare tutti nella stessa direzione. Ovviamente sappiamo che il ripristino del volo, per il momento garantito fino a dicembre, è un’azione di difesa mirata a restituire alla città un servizio già esistente che rischiava di esserle tolto. La riattivazione è certamente una buona notizia, ma non ci fermiamo ad una battaglia di retroguardia. La nostra Città, soprattutto alla luce della sua nuova dimensione Metropolitana, merita un aeroporto collegato ai principali hub italiani e, perché no, internazionali, a costi accessibili. E sarebbe opportuno che nuove compagnie, soprattutto quelle low cost, attivassero servizi e nuove tratte da e per l’aeroporto di Reggio. Così come è necessario fare in modo che l’aeroporto sia meglio integrato nel sistema di trasporti del territorio, con una propensione specifica verso la sponda siciliana dello Stretto che ci consentirebbe di aumentare il bacino ed il numero dei passeggeri. I cittadini sappiano dunque che le istituzioni stanno lavorando in questa direzione - concludono Mauro e Quattrone - ognuno per le sue competenze, ognuno secondo le diverse responsabilità, l’obiettivo di ogni singola parte in causa è quello di difendere l’aeroporto. Ed è un obiettivo che dobbiamo raggiungere tutti insieme, evitando azioni di sciacallaggio che rischiano di gettare fumo negli occhi, lasciando un conto salato che a pagare, come sempre, saranno solo Reggio ed i suoi cittadini».