Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Iniziati i sondaggi di verifica per i lavori del parcheggio di Piazza Garibaldi

REGGIO. Iniziati i sondaggi di verifica per i lavori del parcheggio di Piazza Garibaldi
 

 

Sono iniziati questa mattina i sondaggi di verifica del sottosuolo per l'avvio dei lavori dei parcheggi interrati di piazza Garibaldi. Nelle prossime settimane i tecnici, di concerto con la Soprintendenza per i Beni Archeologici, effettueranno le verifiche propedeutiche all'inizio dei lavori per la realizzazione della nuova struttura. L'opera, finanziata in parte con fondi del Decreto Reggio ed in parte con fondi Cipe, prevede la realizzazione di un'autorimessa interrata per complessivi circa 200 posti auto, delimitata da via Caprera, via Aspromonte, via Missori e corso Garibaldi, alla quale si accederà attraverso due rampe in entrata ed uscita. La superficie della piazza rimarrà dunque completamente accessibile e libera da barriere architettoniche, dotata di appositi arredi, un nuovo impianto di illuminazione e aree verdi alberate. Questa mattina il Sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere. «La realizzazione dei nuovi parcheggi interrati di piazza Garibaldi assume una valenza strategica per il recupero e per la riqualificazione degli spazi del centro cittadino - ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Falcomatà a margine del sopralluogo - la realizzazione di circa 200 nuovi posti auto, sotto il livello calpestabile della piazza, ci consentirà di decongestionare il traffico cittadino e di liberare dalle automobili uno spazio molto ampio, che insieme alle altre piazze in via di ultimazione ed alla riqualificazione del corso Garibaldi e del Lungomare Falcomatà, ci consentirà di completare il mosaico delle agorà del centro cittadino». «Dopo un lungo iter burocratico - ha aggiunto il primo Cittadino di Reggio Calabria - finalmente con l'inizio dei sondaggi diamo un impulso decisivo all'opera, propedeutico all'avvio dei lavori. E naturalmente ci attiveremo affinché il cantiere rechi meno disagi possibile a cittadini ed operatori commerciali che risiedono in quell'area della città e con i quali le interlocuzioni sono giornaliere. Negli ultimi mesi sono decine i cantieri di opere pubbliche che abbiamo avviato o riattivato, segno che l'amministrazione riesce finalmente a rispondere in maniera dinamica alle esigenze infrastrutturali che la città richiede, fornendo in questo modo anche un importante impulso all'economia cittadina e alle relative ricadute occupazionali».