Direttore: Aldo Varano    

COSENZA. “Costruiamo il futuro” illustra il suo programma elettorale

COSENZA. “Costruiamo il futuro” illustra il suo programma elettorale




Rep

"Giovedi 21 Aprile nella sede cosentina di via Pomponio Leto del movimento civico “Costruiamo il futuro”,Francesco Civitelli, fondatore della sopraccitata lista, haincontrato i vari candidati a Consigliere Comunale per fare il punto sulla situazione che vive la città e per discutere del programma elettorale proposto dalla lista civica. A presenziare alla serata anche il candidato a sindaco di Cosenza l’Avv. Enzo Paolini, che come sempre si è dimostrato disponibile al dialogo con tutti. Durante l’incontro il candidato a consigliere comunale Francesco Civitelli, oltre a fare un quadro completo dei vari problemi in cui versa la nostra città, ha spiegato ai suoi candidatati le ragioni che lo hanno portato a sostenere la candidatura a Sindaco dell’ Avv. Enzo Paolini. Scelta, in primis, dettata dalla sua personale correttezza etica, in linea con i principi morali ai quali il fondatore e i candidati della lista si ispirano, tutte persone “pulite”: nessuno fra essi riporta infatti nel proprio curriculum vitae precedenti esperienze politiche. Fra gli altri motivi citiamo anche il fatto che il pensiero “paoliniano” rispecchia molto le esigenze e le proposte concrete del nostro programma elettorale. Durante la serata Francesco Civitelli ha poi ripercorso i punti di forza del suo programma elettorale, cosi strutturato:

  • Recupero della dignità “perduta” dai giovani, i veri lesi della società. Non si può tollerare un tasso di disoccupazione giovanile così alto.

    Abbiamo creato un esercito di pavidi allo sbando. Dobbiamo lavorare davvero su tale tragico problema istituendo maggiori fondi di disoccupazione e la relativa creazione o ripristino dei vecchi mestieri (patrimonio folkloristico) con l’attivazione di corsi di formazioni finanziati dalla regione. Garantire la dignità a cui per legittimità costituzionale i giovani hanno diritto;

  • maggiore attenzione alle periferie e ai quartieri annessi. Rivalutare i quartieri periferici; non bisogna porre solo l’attenzione alla Cosenza da bene, “tutti siamo cittadini di Cosenza”!!! Bisogna garantire la sicurezza pubblica sia a livello civico (poiché tante sono le lamentele per infiltrazioni d’acqua, edifici fatiscenti, coperture pericolose: testimonianza di ciò sono i vari crolli che hanno reso protagonista il nostro centro storico, ormai ghettizzato e principale zona degradata dell’area urbana) che a livello istituzionale con la collocazione pattuglie di polizia, vigili ausiliari nelle strutture pubbliche frequentate dai minori i quali spesso, a causa mancanza spazi vedi, si ritrovano pericolosamente a giocare come sbandati in mezzo le strade con il costante pericolo di essere investiti dalle sfreccianti automobili. Ricreare una rete di comunicazione fra le zone periferiche e il centro città, in quanto l’ultima amministrazione è stata poco attenta ai relativi ed effettivi bisogni dei cittadini “periferici”;

  • maggiore sicurezza nelle vie con intensi controlli da parte delle autorità; maggiore manutenzione delle strade a partire dalla collocazione di dossi, creazione di parcheggi, superare le code interminabili, copertura delle varie buche insomma gestione del disordine urbanistico con relativa dislocazione del traffico nelle zone centrali e di punta;

  • incentivare le nuove attività commerciali evitando spese, tasse comunali, facilitandone l’avvio con fondi e con una equa tassazione;

  • dare la giusta valenza anche alle associazioni di volontariato, troppo spesso abbandonate a se stesse. A tal proposito Francesco ha parlato della sua esperienza con la N.P.A.S. (Nucleo Protezione Ambientale Sociale) con la quale collabora da tempo. Fondata nel 2009, la N.P.A.S. di Gianfranco Grillo, l’associazione è attiva sul territorio cosentino da diversi anni. Essa, oltre alla tutela dell’ambiente, opera anche nel sociale. Tante sono le manifestazioni di beneficenza organizzate finora. Ultima nata è l’Associazione Costruiamo il futuro, la quale oltre ad essere portavoce delle nostre idee politiche, infatti, potrà partecipare alle competizioni nazionali, si occuperà anche dei problemi del sociale e dei disabili e delle classi più bisognose. Costruiamo il futuro, afferma Civitelli, si batterà affinché si creino funzionanti attività ludiche con orientamento per bimbi, servizi domiciliari più attivi per la terza età, frequenti corsi di formazione per personale qualificato, maggiore efficienza dei servizi pubblici per i disabili con l’attivazione immediata dei mezzi comunali. Il fondatore ha poi approfittato dell’occasione per invitare i presenti alla prossima manifestazione organizzata dalla Dott.ssa Lia Calabria e dall’organizzatore d’eventi Domenico Pappalettera. Nel corso della serata, che si terrà al Cinema Teatro Aroldo Tieri il 10 maggio 2016, oltre alla rappresentazione di una commedia teatrale del grande Ciardullo, sarà trattato il tema: Cosenza e la rievocazione della sua storia, folklore attraverso un excursus storico – politico; artistico - letterario; socio - filosofico al quale presiederanno diversi esperti dei vari settori. Scopo della manifestazione, oltre a quello di devolvere parte del ricavato in beneficenza, spiega la Dott.ssa Calabria, “il progetto ha scopo divulgativo in quanto mira ad avvicinare i giovani alla cultura, all’arte in tutte le sue forme (teatro, danza, letteratura, filosofia ecc. ecc.). Tutto questo è tanto più doveroso in un’epoca, come l’attuale, in cui il tempo libero dei nostri ragazzi soffre sempre più l’influenza negativa di attività poco formative, quando non addirittura alienanti”.

    Ad augurare buon lavoro a conclusione dell’incontro è stato l’Avv. Enzo Paolini, il quale, dopo essersi complimentato per il bel gruppo compatto e determinato che Francesco Civitelli ha costituito, si è riallacciato a quanto detto dal candidato a Consigliere Comunale affermando che occorre lavorare affinché il bene dei cittadini emerga: l’odio deve essere sopito a favore di una sana integrazione e soppesando le esigenze sociali, con maggiore attenzione alle classi meno abbienti. Battersi dunque senza riserve affinché tutti i cittadini possano vivere dignitosamente. In seguito, riferendosi al programma elettorale illustrato da Civitelli, il Candidato a Sindaco di Cosenza ha spiegato che qualsiasi proposta deve avvenire nel totale rispetto del cittadino, tenendo sempre presente la necessità di una giusta mediazione fra le proposte: occorre ponderazione e ampia visione, avendo sempre presente i pro e i contro che possono insorgere fra le parti interessate. L’incontro si è concluso con un gradito rinfresco."



           Dott.ssa Lia Calabria

   ( Costruiamo il Futuro)