Direttore: Aldo Varano    

RC. Anna Leonardi (RC): contro l'illegalità vogliamo una Reggio a misura di cittadino

RC. Anna Leonardi (RC): contro l'illegalità vogliamo una Reggio a misura di cittadino
ReP

"La città è la maestra dell'uomo. (Simonide)"
Ho riflettuto su questa frase a lungo, dopo la vicenda che ieri mi ha vista protagonista.
Che città è diventata Reggio Calabria e cosa stiamo creando attorno a noi?
Ieri sera, intorno alle 20, in un quartiere della città mi sono trovata a dover soccorrere due cittadini, marito e moglie, che erano stati rapinati qualche secondo prima.
Rapinati proprio davanti al portone della loro casa; increduli, attoniti, spaventati e confusi.
Li ho soccorsi, sono stata con loro durante l'arrivo delle forze dell'ordine e fino all'ultimo mi sono accertata che stessero bene ed al sicuro.
Ma, credetemi, per tutto il tempo ho sentito un senso di rabbia e malessere che mai avevo provato prima. Che città è diventata la nostra? Una città nella quale tutto è concesso, dove non c'è sicurezza (le forze dell'ordine sono costrette a fare continuamente gli straordinari, per cercare di essere sempre presenti) ed ormai bisogna temere per la nostra incolumità e quella dei nostri cari.
Non è il momento delle polemiche, mi guardo bene dal farle, ma è più che evidente che in questi anni qualcosa si è rotto.
In questo momento delicato per la città, alle porte delle elezioni comunali, da candidata ma soprattutto da cittadina sento il dovere di dire, con chiarezza e determinazione, che chi si assume la responsabilità di proporsi per amministrare la città deve coraggiosamente assumersi degli impegni seri. Non è serio il malcostume del "dirò e farò", non è giusto nei confronti dei reggini.
Oggi, non domani, abbiamo la responsabilità della proposta che portiamo nelle mani della gente; oggi, da cittadini impegnati in politica, abbiamo l'obbligo morale e civile di "fare e dire".
Non servono supereroi, non servono poteri speciali...serve una città a misura di cittadino.
Perchè ormai, purtroppo, non ci sorprendiamo più di nulla: nessuno si scandalizza dell'inciviltà dilagante, della sporcizia per le strade, dell'assenza di servizi, dell'illegalità sempre più diffusa. Nessuno alza il capo e grida "basta"...ci siamo assuefatti.
Ci hanno fatto credere, per anni, che dovevamo pensare "ai fatti nostri", che i problemi di un singolo cittadino non devono riguardare gli altri e che se restiamo nelle nostre case buoni buoni non ci accadrà nulla di male.
Non è così. I problemi di una città sono i problemi di ogni singolo individuo e viceversa.
Solo chi ammette questo e si assume, da subito, la responsabilità di essere prima di tutto "cittadino", solo chi ha il coraggio di indignarsi e reagire contro l'illegalità...solo chi fa questo può davvero amministrare bene la nostra città.

Anna Rita Leonardi - candidata PD al Consiglio comunale di Reggio Calabria