Direttore: Aldo Varano    

Le elezioni delle Province e la qualità della politica in Calabria. Alva

Le elezioni delle Province e la qualità della politica in Calabria. Alva

A Cosenza, antica roccaforte della sinistra, viene espugnata dal centro destra con Mario Occhiuto che occuperà il posto che fu di Mario Oliverio ora candidato Governatore del Csx grazie alle primarie e al buon lavoro svolto come presidente della Provincia.

A Catanzaro la Provincia, storica roccaforte del Cdx viene conquistata da Enzo Bruno, segretario provinciale del Pd e candidato del Csx. Bruno prenderà il posto di Wanda Ferro (Fi) che avendo governato bene la Provincia di Catanzaro è stata promossa dal suo partito a candidato Governatore del Cdx.

A Crotone vince Vallone, stimato sindaco Pd in modo striminzito e risicato nonostante la città (un tempo la Stalingrado del Sud) vanti una tradizione radicata nel Csx.

Se i risultati elettorali (ma trattasi in questo caso di definizione impropria) avessero significato politico si dovrebbe dedurre che se un ente viene amministrato correttamente è destinato alla bocciatura e al cambio di cavallo: dal Cdx al Csx e viceversa.

Conclusione assurda. Infatti capita semplicemente che una elezione affidata al ceto politico diffuso (questo sono i consiglieri comunali) è assolutamente inaffidabile perché si ispira solo e soltanto a interessi di potere e di corporazione rispetto ai quali i cittadini non c’entrano nulla e in un quadro in cui i politici non devono neanche far finta di chiedere il consenso.

L’unica cosa curiosa è che queste elezioni e i risultati abbiano avuto tanto spazio sui giornali non sulle pagine della cronaca (talvolta nera, quando per esempio finisce a legnate e feriti bisognosi di cure ospedaliere come a Catanzaro) ma tra quelle della politica. (alva)