Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. La rivolta dei precari. Presidi e occupazioni in tutta la regione

CALABRIA. La rivolta dei precari. Presidi e occupazioni in tutta la regione

Centinaia di lavoratori precari di tutta la Calabria, guidati da delegazioni di Cisl e Uil, stanno attuando presidi in diversi centri della regione. Sit-in sono in corso a Villa San Giovanni, Lamezia Terme, Crotone e Cosenza, nei pressi degli snodi nevralgici della circolazione stradale e ferroviaria, oltre che a Reggio.

Raduni di manifestanti si segnalano nei pressi dello svincolo della 106 ionica a Crotone, degli imbarcaderi per la Sicilia a Villa San Giovanni. La circolazione sull'A3 e' bloccata fra gli svincoli di Montalto Uffugo e Cosenza sud.

A Reggio Calabria e Catanzaro delegazioni sindacali incontreranno in mattinata i prefetti.

Nelle scorse settimane i dimostranti avevano bloccato i collegamenti marittimi con la Sicilia. I sindacati protestano contro il governo che non avrebbe previsto alcun provvedimento per i lavoratori precari e i percettori dell’indennità di mobilità in deroga.

"Si tratta - ha detto all'Agi il segretario generale della Uil Calabria Santo Biondo - di 30.000 persone che vivono in una condizione prossima alla povertà. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, che aspettavamo in Calabria il 7 novembre, ha scelto di rinviare l'appuntamento. Chiediamo la convocazione a palazzo Chigi perché' la Calabria è una bomba sociale". (fonte Agi)