Direttore: Aldo Varano    

Molinari (M5S) VS Morra (M5S). Nel Movimento volano gli stracci

Molinari (M5S) VS Morra (M5S). Nel Movimento volano gli stracci

"E' forse sulla scorta del risultato elettorale ridicolo che il senatore Morra si permette di avanzare la tutela del M5S e dettare la strategia della prossima agenda del nostro Gruppo parlamentare?". E' quanto si chiede il senatore del Movimento 5 Stelle Francesco Molinari. "Qualcuno - aggiunge - dovrebbe fare pace con se' stesso. Mi rendo conto che la coerenza, per chi e' abituato a esprimersi conto terzi su tutto giustificando - al contempo - il suo contrario, non costituisce un riferimento certo ma mi sembra possibile che di fronte a certe dichiarazioni ci si possa trovare di fronte ad un caso di sdoppiamento di personalità.

Soltanto all'indomani del recente insuccesso nelle elezioni comunali di Reggio Calabria il senatore Morra ebbe a dire che quello reggino non era un risultato indicativo in quanto frutto di circostanze locali, di divisioni interne e di inadeguatezza del candidato a portavoce-sindaco, l'architetto Vincenzo Giordano".

"In seguito al tracollo del M5S - prosegue Molinari - alle elezioni regionali, da lui direttamente patrocinate e maturate sotto la sua direzione (ma sono sicuro che accamperà scuse nelle colpe altrui...), la stessa voce autorevole ha riferito che siamo stati percepiti come gli altri partiti e che dobbiamo resettare i Meet Up e fare pulizia, in grande sintonia con Grillo (pur rimanendo misterioso il senso e le modalità dell'opera di pulizia, ma abbiamo bene a mente la stagione delle diffide che hanno preceduto le competizioni in Calabria...). Subito dopo, non pago, l'eclettico Morra ha detto che e' arrivato il momento per Grillo e Casaleggio di lasciare che il loro figliolo si assuma le responsabilità connesse all’età adulta".