Direttore: Aldo Varano    

AiI calabresi per Salvini vorrei ricorda che.. di ALESSANDRO PORCO (Pd)

AiI calabresi per Salvini vorrei ricorda che.. di ALESSANDRO PORCO (Pd)

di ALESSANDRO PORCO* - (REP) Non nascondo di essere notevolmente sorpreso nel leggere i diversi commenti e messaggi a sostegno della Lega Nord e del suo Segretario, come ad esempio “è lui il Matteo che ci piace”, che da qualche tempo circolano sui social network e che sono stati scritti da persone del Sud. Altrettanto sorprendente ritiene sia lo striscione che più volte, nell’ultimo periodo, è stato esposto con singolare orgoglio da alcuni calabresi e che reca scritto “Calabria con Salvini”. Desidera pertanto cogliere l’occasione per rinfrescare un po’ la memoria su quelle che sono state alcune delle frasi pronunciate da Matteo Salvini e dai suoi compagni di partito.

"Renzi blocchi l'esodo dei prof precari meridionali al Nord." (Salvini)

"Niente professori meridionali nelle nostre scuole." (Bossi)

“E’ un reato offrire anche solo un the caldo ad un immigrato clandestino.” (Luca Zaia, presidente della regione Veneto)

“Noi siamo Celti e Longobardi! Non siamo merdaccia Levantina e Mediterranea. Noi siamo Padani!” (Borghezio, europarlamentare)

"Siamo stanchi di sentire in tv parlare in napoletano e romano.” (Luca Zaia, presidente della regione Veneto)

“L’immigrato non è mio fratello, ha un colore della pelle diverso. Cosa facciamo degli immigrati che sono rimasti in strada dopo gli sgomberi? Purtroppo il forno crematorio di Santa Bona non è ancora pronto.” (Piergiorgio Stiffoni, senatore)

“Senti che puzza scappano anche i cani stanno arrivando i napoletani o colerosi terremotati con il sapone non vi siete mai lavati! Napoli merda!” (Salvini)

“Questa parte del Paese non cambia mai, l’Abruzzo è un peso morto per noi come tutto il Sud.” (Salvini)

“Gli sciacalli vanno fucilati. Bisogna dare alle forze dell’ordine l’autorità di provvedere all’esecuzione sul posto. Ci vuole la legge marziale.” (Leonardo Muraro, presidente della provincia di Treviso)

“Gli immigrati bisognerebbe vestirli da leprotti per fare pim pim pim col fucile.” (Giancarlo Gentilini, vice sindaco di Treviso)

“Carrozze metro solo per milanesi.” (Salvini)

La speranza è che le citazioni appena riportate possano rappresentare uno spunto utile per una serena riflessione collettiva, soprattutto per quelli che hanno mostrato di avere le idee un po’ confuse, per usare un eufemismo, in merito a questi esponenti e sul loro movimento. Sono frasi che, nel modo e nel contenuto, dovrebbero calpestare la dignità di qualsiasi “terrone” orgoglioso di definirsi tale. E se ciò non è stato sufficiente a sensibilizzare le coscienze di tutti quei meridionali che simpatizzano e sostengono la Lega Nord e il suo leader, Matteo Salvini, il consiglio che il Segretario PD di Aprigliano si sente di dare loro è quello di tenersi ben stretti questi politici, fenomeni più unici che rari.

 *Segretario Circolo Pd di Aprigliano